Napoli news, Barlow (Daily Mail): “Ancelotti non è quello di un tempo: con Arsenal o Everton può faticare”

Napoli news, Barlow (Daily Mail): “Ancelotti non è quello di un tempo: con Arsenal o Everton può faticare”

Nonostante un esonero ancora fresco alle spalle, Carlo Ancelotti potrebbe dare subito via alla sua nuova vita dopo aver concluso l’esperienza con il Napoli. Numerose indiscrezioni in Inghilterra, infatti, hanno avvicinato sempre più il tecnico di Reggiolo a un ritorno in Premier League, dove già aveva allenato con ottimi risultati il Chelsea. Secondo i giornali, il tecnico sarebbe finito nel mirino di Arsenal ed Everton, entrambe alla ricerca di un nuovo allenatore dopo aver esonerato rispettivamente Emery e Silva: i due club sono ancora diretti da allenatori ad interim, ma l’intenzione delle due dirigenze resta quella di puntare subito su un nome che arrivi a titolo definitivo in panchina per cominciare un nuovo progetto.

Ma, secondo il giornalista del Daily Mail Matt Barlow, i successi del passato di Carlo Ancelotti non dovrebbero creare troppe illusioni, perché il rischio di faticare a dirigere squadre come Arsenal o Everton è davvero alto:

“Chi non rimarrebbe impressionato quando si guarda quello che ha vinto, oltre a un’illustre carriera da giocatore? Ancelotti parla inglese in maniera fluente e ha esperienza in Premier League dove ha vinto un “double” alla sua prima stagione. E’ un tecnico calmo, un amico dei giocatori più che un dittatore. Al Chelsea era perfetto, perché Mourinho aveva creato una squadra fatta di grandi giocatori e grandi personalità, anche se erano quasi in grado di guidarsi da soli e alla fine l’hanno esonerato troppo presto.”

“Dopo aver lavorato con Berlusoni e Abramovich, ha saputo gestire con successo la pressione del Real Madrid. Ma Arsenal e Everton dovrebbero vedere cosa Ancelotti non è, perché non è un tecnico che fa comparire cose dal nulla. Non è duro nel dare istruzioni, non guida i suoi allenatori con il pugno di ferro all’allenamento. Per l’Everton, niente fa pensare che avrebbe un modello per trasformare una rosa di livello medio di giocatori in una forza competitiva. Per l’Arsenal, invece, sarebbe come far resuscitare Wenger.”

Premier League – Everton, subito contattato Ancelotti

Cosa ne pensi?