Primavera 2 – Il Padova pareggia contro lo Spezia

Si gioca alle 14:30 il match valido per la 14/a giornata del campionato Primavera 2 Girone A tra Padova e Spezia.

1-1

Formazioni:

Padova U19 (4-3-3): Gavagnin 6, Vrikkis 6, Baltrunas 6, Calgaro 6, Lovato M. 6, Ruggero 6, Lordkipanidze 6.5, Iacovelli 6.5 (78′ Illuminato 6), Moro 6, Finessi 6 (82′ Telesi 6), Menato 6. A disp.: Delle Monache, Stefani, Rroga, Lovato E., Illuminato, Telesi, Lunardi. All.: Centurioni 6
Spezia U19 (4-3-3): Desjardins 6, Castagnaro 6, Del Gaudio 6.5, Figoli 6, Marinari 6, Di Vittorio 6, Suleiman 6, Marianelli 6, Klimavicius 6 (59′ Lepri 6), Bargel 6 (79′ Pisani 6), D’Eramo 6.5. A disp.: Mazzini, Bonfiglioli, Conti, Bellotti, Cerchi, Felice, Riviera, La Cassia, Lepri, Pisani. All.: Pierini 6
Marcatori: 25′ D’Eramo, 37′ Lordkipanidze
Ammoniti: –
Arbitro:  Zufferli di Udine.

LA CRONACA DELLE AZIONI SALIENTI – Inizia il match. Al 2′ conclusione di D’Eramo che trova pronto Gavagnin, mentre al 3′ è Klimavicius a provare a colpire in girata, con il numero 1 euganeo bravissimo a deviare in corner. Al 5′ sono i padroni di casa ad impegnare un attento Desjardins con Menato, ma al 7′ è ancora lo Spezia a sfiorare il vantaggio con la potente conclusione di Marianelli, neutralizzata da Gavagnin. All’11’ brividi per la porta spezzina, con Menato che tutto solo davanti a Desjardins calcia a lato, ma lo Spezia non resta a guardare ed al 15′ è Del Gaudio, su assist di D’Eramo, ad impegnare severamente il numero 1 veneto. Al 22′ tentativo di D’Eramo che termina a lato di un soffio, mentre poco dopo è Bargiel a tentare dopo una bella combinazione con Suleiman, ma anche in questo caso Gavagnin non si lascia sorprendere. La rete degli aquilotti è nell’aria ed arriva al 25′, con D’Eramo che segna la seconda rete in maglia bianca in altrettante partite, questa volta avventandosi per primo sulla corta respinta della difesa euganea sugli sviluppi di un calcio di punizione e gonfiando la rete con una potente conclusione dal limite. Ancora Spezia in avanti al 30′ con Marianelli, ma il suo tentativo trova pronto Gavagnin, mentre al 34′ è Bargiel a calciare a lato di poco. A sorpresa però è il Padova a pareggiare i conti al 37′ con Lordkipanidze, che con un perfetto calcio di punizione dal limite supera Desjardins. Forti del pareggio, sono i padroni di casa a rendersi pericolosi negli ultimi minuti della prima frazione, ma nè Moro nè Lordkipanidze riescono a superare la resistenza di Desjardins.

Inizia la ripresa. Bargiel a crea il primo pericolo, ma Gavagnin blocca in sicurezza, mentre al 67′ è Finessi a mettere alto. Al 71′ doppia occasione per Suleiman, ma in entrambe le occasioni i tentativi del nigeriano vengono respinti dalla difesa veneta. Al 78′ è Bargiel a provarci nuovamente senza fortuna, metre al 79′ è bravissimo Marianelli a salvare sulla linea di porta in mischia. Al 82′ conclusione a lato di un soffio di D’Eramo, ma l’ultima grande occasione del match è di marca veneta, con Desjardins costretto a compiere un vero e proprio miracolo per salvare la porta spezzina sulla conclusione a botta sicura di Telesi. Termina il match.

Cosa ne pensi?