Serie C – Girone A: Gerli risponde a Berra, Pro Vercelli e Robur Siena fanno 1-1

Si gioca Pro Vercelli-Robur Siena gara valida per la 30/a giornata del Girone A di Serie C. Scontro chiave in ottica playoff tra due compagini separate da soli due punti: bianconeri reduci dalla sconfitta con la Pistoiese, piemontesi da quelle contro Novara e Pisa

 

1-1

 

 

 

Pro Vercelli (4-2-3-1): Nobile (74′ Moschin sv); Berra 6.5, Milesi 6, Crescenzi 6, Mammarella 6.5; Sangiorgi 5.5, Bellemo 6; Azzi sv (24. L. Gatto 5.5), Germano 6, M. Gatto 5.5 (64′ Emmanuello 5.5); Morra 5.5. All.: Vito Grieco.
Robur Siena (4-3-1-2): Melgrati 6; Pedrelli 6, Romagnoli 6.5, D’Ambrosio 6, Zanon 6; Vassallo (69′ Bulevardi 6), Arrigoni 6, Gerli (81′ Sbrissa sv); Guberti 6.5 (81′ Fabbro sv); Aramu 5.5 (69′ Cesarini 6), Gliozzi (86′ Cianci sv). All.: Michele Mignani.
Marcatori: 11′ Berra (P), 51′ Gerli (R)
Ammoniti: Berra (P); Guberti, Zanon (R)
Arbitro:  Andrea Colombo di Como.

 

LA CRONACA DELLE AZIONI SALIENTI – Dopo un inizio di gara complessivamente equilibrato e con il Siena vicino alla rete con Gliozzi (il colpo di testa finisce fuori non di molto), la Pro Vercelli riesce a sbloccare la gara all’11’: Mammarella serve un gran pallone da calcio d’angolo in mezzo all’area e Berra, in torsione, devia il pallone in maniera decisiva, facendo esplodere il pubblico di casa. Un gol che ispira fiducia nei piemontesi, che restano molto concentrati e in possesso del pallino del gioco, impedendo agli ospiti di costruire gioco e rendersi pericolosi. E le occasioni, infatti, sono tutte degli uomini di Grieco: prima Bellemo di testa colpisce troppo debolmente, mettendo sul fondo; poi Mammarella da punizione prova a battere Melgrati sul suo palo, ma il pallone si perde sul fondo di un soffio. Nel finale, la gara torna a equilibrarsi nelle occasioni, con le due squadre che sfiorano a più riprese il gol: sulla punizione di Aramu, Gliozzi riesce a deviare in torsione, con la sfera che si perde sul fondo di poco; poi Morra con un elegante tacco mette a lato di un soffio. Gli uomini di Mignani chiudono il primo tempo in avanti, con Pedrelli che costringe Nobile a rifugiarsi in angolo, ma non è abbastanza per fare male all’ordinata difesa della Pro Vercelli: i piemontesi chiudono il primo tempo in vantaggio.

Nella ripresa, la Robur Siena torna in campo con uno spirito completamente diverso e sin dai primi minuti dà l’impressione di poter cambiare la partita. E infatti, al 51′, arriva puntualmente il pareggio: bel servizio di Guberti a rimorchio per Gerli che, dal limite dell’area, piazza il pallone sotto la traversa, rendendolo impossibile da prendere per Nobile. Una rete che riequilibra la gara, con le due squadre che provano a fiammate a colpire per trovare il vantaggio: prima è Morra a chiamare Melgrati all’intervento con i piedi; poi Nobile deve allungarsi, dopo aver respinto il pallone con i pugni, sul tentativo di Guberti in ribattuta. Sono sempre gli ospiti, però, a provarci maggiormente: prima Gerli calcia alto da ottima posizione in centro all’area, sprecando l’assist di Bulevardi, mentre Guberti a giro colpisce troppo centralmente per impensierire il neo entrato Moschin. La Pro Vercelli continua fino alla fine a mostrare enormi difficoltà in fase di costruzione e così, alla fine, le due squadre si devono accontentare di un pareggio: finisce 1-1 al “Piola”.

Autore

Cosa ne pensi?