Calciomercato Roma, servono 20 milioni per Smalling

Roma, servono 20 milioni per Smalling

Lavora in ottica calciomercato la società della Roma, al fine di cercare di programmare la prossima stagione. Un giocatore che è in bilico è il centrale difensivo Smalling, arrivato in prestito dal Manchester United, Il ragazzo a fine stagione tornerà in Inghilterra, dove potrebbe anche restare. Infatti i Red Devils vorrebbero almeno venti milioni per il cartellino. La Roma non sembra essere disposta a spendere una tale cifra e quindi una non conferma sembra essere la strada più probabile.

Le parole di Fonseca

Parla il tecnico della Roma Fonseca. Ecco le sue parole, che sono state rilasciate nel corso di un’intervista ad A Bola:

“Quest’anno ho vissuto qualcosa senza precedenti con così tante lesioni traumatiche. Non mi era mai successo in carriera. È quasi inspiegabile. Non sono lesioni che possiamo controllare. Non solo quella di Zaniolo, che è arrivata in un grande momento. Diawara era importante, Mkhitaryan è stato fuori due o tre mesi. In più Pellegrini, Cristante, Zappacosta, Dzeko, Perotti, Pastore, Kluivert, Ünder… Non sono mai stati tutti disponibili contemporaneamente. Quindi è stato difficile trovare stabilità nella squadra con così tanti infortuni, ci sono stati momenti difficili, non avevamo giocatori per una psicosi del genere. Ma la squadra ha mostrato carattere, si è unita e ha lottato contro questa difficoltà. Ho un gruppo di lavoro molto solidale, è stato importante in questo momento difficile. Quando non abbiamo questi giocatori, è sempre molto difficile”.

Sugli obiettivi della Roma, questo il pensiero di Fonseca: “Questo è un club enorme, abituato a lottare per i titoli. Ho sempre sentito un grande sostegno e comprensione dai tifosi. Anche questo gennaio, quando abbiamo un momento più difficile, non abbiamo mai avvertito rabbia da parte loro. Sono unici, fantastici nel modo in cui vivono il club. La loro passione è impressionante, mi sento molto tranquillo su questo”.

Seguici su Google News.

Cosa ne pensi?