Serie A – Juve-Inter decisa ai rigori, ma il gol di Ronaldo era da annullare

Un’ottima Inter quella scesa in campo ieri in terra cinese per disputare la seconda sfida di International Champions Cup. A sfidare Conte, questa volta, la Juve di Maurizio Sarri.

I nerazzurri si portano in vantaggio grazie ad una bella azione nell’area di rigore avversaria, che si è poi conclusa con l’autorete della new entry bianconera De Ligt.
Match rimasto sull’1-0 in favore dell’Inter per ben 68 minuti, poi, su punizione, è arrivato il bel gol del solito Cristiano Ronaldo. Gol bello, certamente, ma non era da convalidare.

Come riporta anche Sky Sport oggi: “Secondo la nuova regola in vigore dal 1° luglio, i giocatori della squadra che sta per calciare una punizione devono stare ad almeno un metro di distanza dalla barriera. In questo caso l’arbitro cinese non si preoccupa della posizione di Bonucci ed Emre Can e il gol viene convalidato.”

Tanto è bastato per decidere la vincitrice del match ai calci di rigore. Nei 5 penalty regolamentari per parte, per la Juve sono andati a segno CanceloRonaldo ed Emre Can mentre, a sbagliare, ci hanno pensato Bernardeschi Rabiot. Per l’Inter, invece, bene BarellaJoao Mario e Puscas, male per Ranocchia Longo.

Come da regolamento, in situazione di parità, si continua ad oltranza finchè qualcuno non sbaglia, ma poco è bastato per interrompere i giochi: per i nerazzurri dal dischetto parte Borja Valero, ma lo spagnolo commette un errore clamoroso calciando centralmente un pallone che arriva dritto dritto tra i guantoni di Buffon; facile per lui.

Il gol decisivo a favore dei bianconeri, poi, è arrivato subito dopo con un bel tiro dagli 11 metri di Demiral che sorprende Padelli tra i pali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *