Paulo Sousa esonerato dal Tinajin Quanjian

Paulo Sousa non è più l’allenatore del Tianjin Quanjian. Il club cinese ha infatti deciso di esonerare l’ex guida della Fiorentina. Paulo Sousa aveva iniziato questa nuova avventura a inizio novembre del 2017.

Come riporta Gianluca Di Marzio, la mossa del club è già ufficiale ed è arrivata dopo la pesante sconfitta subita per 3-0 contro il Chongqing LifangIl Tianjin non sta attraversando infatti un buon momento di forma, tant’è che il club è reduce da sei giornate senza successi, di cui due sono pareggi e quattro sono le sconfitte.

La squadra si trova al 13° posto il classifica e con i suoi 27 punti ha un distacco esagerato dalla capolista che già si trova a quota 55 punti. Il club e i dirigenti hanno così deciso di cambiare allenatore. Così nelle scorse ore si è conclusa la storia di Paulo Sousa con la società cinese. Società che ora cerca il sostituto.

Sotto la gestione di Paulo Sousa, il Quanjian è passato ai quarti di finale dell’AFC Champions League, ma ha anche risentito delle partenze di calciatori importanti come Anthony Modeste e Axel Witsel in estate. Così nelle scorse ore si è conclusa l’avventura dell’ex Fiorentina con la società cinese, che ora cerca il sostituto. In passato si era parlato anche di Rafa Benitez.

In panchina Paulo Sousa si è dimostrato sempre molto preparato tatticamente e per questo nient’affatto restio a sperimentare in tal senso, schierando le sue squadre con differenti moduli a seconda dell’avversario ma sempre con una filosofia di gioco ben riconoscibile. Nonostante agli esordi si fosse guadagnato la fama di difensivista, le sue formazioni mostrano in realtà un approccio abbastanza offensivo nonché improntato al bel gioco. Evidentemente le sue strategie non coincidono con il calcio cinese. 

Cosa ne pensi?