Serie D – Girone I: Igea Virtus nell’abisso, la Palmese vince 2-0

Inizia la 20/a giornata del Girone I di Serie D e subito una sfida delicatissima, ovvero quella tra Igea Virtus e Palmese. Siciliani in debito d’ossigeno, reduci dalla sonora sconfitta patita contro l’ACR Messina e in piena zona retrocessione; di contro, la Palmese viaggia serenamente in ottava posizione e proviene dal pareggio interno ottenuto contro il Castrovillari.

 

 

Risultato e marcatori in tempo reale

0-2 

Igea Virtus: Cascione, Allegra, Akrapovic, Dodaro, Grosso (51′ Asprilla), Diamoutene, Mancuso, Giambanco (70′ Miuccio), Perkovic, Pisaniello (90′ Bucca), Calabrese (58′ Moussa). All.: Tedesco.
Palmese: Barbieri, Lavilla (53′ Guglielmi), Occhiuto 82′ Saba), Cinquegrana, Bruno, Brunetti, Calivà, Trentinella (62′ Lucchese), Outtara, Colica, Mistretta (35′ Gambi). All.: Franceschini.
Marcatori: 44′ Occhiuto (P), 45’+2 Trentinella (P).
Ammoniti: Calabrese (I), Ouattara (P), Occhiuto (P), Mancuso (I).
Arbitro: Andrea Calzavara di Varese. Stadio: D’Alcontres-Barone di Barcellona Pozzo di Gotto.

 

Poco da raccontare fino a questo momento, se non un paio di corner terminati con un nulla di fatto. Condizioni del campo davvero pessime; in pratica, si gioca sul fango. Anche se la gara ristagna a centrocampo, sono i padroni di casa a fare sussultare i tifosi: Calabrese diventa pericoloso in area ma spreca, forse trattenuto. L’Igea protesta, ma il direttore di gara lascia proseguire. La Palmese reagisce con un tiro-cross di Mistretta e sul quale Cascione interviene senza troppi patemi d’animo. Gara brutta e noiosa, rare le fiammate. Allo scadere, però, gli ospiti passano in vantaggio: è Occhiuto a trovare la parabola vincente di sinistro e dalla lunga distanza, pallone che si infila alla sinistra di Cascione, forse non del tutto esente da colpe. L’Igea Virtus risente il colpo e la Palmese colpisce poco: è Trentinella a insaccare direttamente da calcio piazzato e a mandare i suoi all’intervallo sul doppio vantaggio. Con i siciliani che sembrano in resa incondizionata, gli uomini di Franceschini controllano agevolmente nel corso della ripresa. La Palmese può anche usufruire di un rigore, nell’occasione viene ammonito Mancuso. Dal dischetto, Outtara si fa ipnotizzare da Cascione. Ma per l’Igea Virtus è buio pesto.

 

 

 

Cosa ne pensi?