Streaming gratis Milan Lazio Rojadirecta: vedi il match. No Hesgoal Vipleague e Calcio Ga

Streaming gratis Milan Lazio Rojadirecta: vedi il match. No Hesgoal Vipleague e Calcio Ga

Streaming gratis Milan Lazio Rojadirecta. Si gioca alle 15 il match della 34a giornata di Serie A tra Milan e Lazio. Padroni di casa reduci dal pareggio contro la Cremonese e che necessitano di un successo per agguantare il posto Champions League. Ospiti che hanno vinto contro il Sassuolo e vogliono i tre punti per restare davanti a tutte per l’Europa che conta. Formazioni:

Milan, 4-2-3-1: Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernandez; Tonali, Krunic; Messias, Bennacer, Leao; Giroud.
Lazio, 4-3-3: Provedel; Marusic, Casale, Romagnoli, Hysaj; Milinkovic-Savic, Marcos Antonio, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Pedro.

CLICCA QUA PER VEDERLA IN TV E STREAMING GRATIS 

Streaming gratis Milan Lazio Rojadirecta: vedi il match. No Hesgoal Vipleague e Calcio Ga

CLICCA QUA PER VEDERLA IN TV E STREAMING GRATIS 

Il match sarà trasmesso in diretta in esclusiva su DAZN. Gli abbonati alla piattaforma potranno assistere alla partita scaricando l’app su smart tv, oppure collegando il proprio televisore ad un TIMVISION BOX, ad una console (PlayStation o Xbox) o a dispositivi come Amazon Fire Stick. I clienti DAZN potranno anche assistere al match in diretta streaming accedendo direttamente al portale tramite pc, oppure scaricando l’app.

CLICCA QUA PER VEDERLA IN TV E STREAMING GRATIS 

Pioli sul match: “Se aggredire sulle fasce può frenare la Lazio, forte su quella zona: “Sono forti centralmente, poi vanno sull’esterno. Sono completi e bisogna essere compatti in fase difensiva. Capire quando essere bassi e quando alti. Poi sfruttare le qualità che abbiamo”. Come si gestisce la squadra con due partite in quattro giorni così: “Pensando solo alla prima. Ci sarà tempo per farci trovare pronti. Domani sarà una partita importante. Giochiamo con la squadra seconda in classifica, ha preso slancio dall’uscita dalle coppe, ma sono forti e serve una grande prestazione”.

CLICCA QUA PER IL PRONOSTICO DEL MATCH 

Quanto i tifosi devono gustarsi la semifinale: “Io non so che tifosi incontrate. Io ne incontro tanti e sono tutti entusiasti di questo… Non traguardo perché sappiamo cosa sarebbe. Di questo percorso. Non si gioca tutti gli anni. Sanno che sarà un appuntamento da vivere con entusiasmo, energia ed entusiasmo. Ci sarà tutto. Però sono consapevoli che in campionato bisogna far meglio. I tifosi che incontro, magari incontro quelli educati e rispettosi, dicono cose positive”. Perché non subito i titolari e poi le riserve: “Faccio le mie valutazioni. Ero convinto fossero le scelte giuste. Anche se il risultato non è stato quello che volevo”.

Sull’idea di fallimento lanciata dal cestista NBA Giannīs Antetokounmpo:”Mi è piaciuto tantissimo come si è posto, il modo di dire certe cose mi è piaciuto tantissimo. Sono perfettamente d’accordo a metà. Lo sport di alto livello vede solo un vincitore, parlare sempre di fallimento è pesante. Allo stesso tempo non si può dire che se non vinci e parti per vincere è deludente. Fallimento è esagerato. Mi è piaciuto come l’ha detto. Con rispetto e convinzione. Chi fa sport deve credere che sia così”. Cosa tirare fuori di positivo dall’ultima partita: “I cambi hanno peggiorato la partita. Non perché sono entrati male, ma perché non abbiamo seguito il piano. A me la squadra è piaciuta molto nel primo tempo, poi ci siamo innervositi. E non va bene”.

Cos’è andato storto nella stagione: “Non è strategia o programmazione. Ogni stagione fa storia a sè, è banale come risposta. Abbiamo vinto un campionato eccezionale l’anno scorso, siamo partiti con la voglia di rivincerlo e sarebbe stato straordinario. L’anno scorso abbiamo fatto il salto uscendo dalla Champions, quest’anno stiamo facendo cose eccezionali e non siamo riusciti a lottare. Nelle 12 semifinaliste delle competizioni europee, solo il Manchester City può vincere entrambe. Noi lavoriamo per arrivare a quei livelli”. Come mai non è entrato Rebic: “Ho scelto altre caratteristiche. Faccio le formazioni per cercare di vincere. Faccio ciò che sento e ciò che vedo in allenamento, anche in base alla strategia. Poi dipenda dal risultato”.

Autore

Cosa ne pensi?