Serie D – Biancavilla Calcio, Pidatella: “Non ho nulla da rimproverarmi”

Parla mister Pidatella. Dopo l’esonero da parte del Biancavilla Calcio, poco prima della sfida col Palermo (persa poi dagli etnei per 1 -2), il mister ha espresso la sua versione dei fatti. La società ha poi scelto mister Mascara come sostituto, tamponando la situazione di emergenza creatasi. Ecco le parole del tecnico:

“Le motivazioni di questa scelta deve dirle la società. Prima parlano loro,  poi lo farò io. Non ho nulla da rimproverarmi, i risultati parlano chiaramente, lascio una squadra neo promossa al quarto posto e che mi seguiva intensamente in ogni allenamento. Se è una follia licenziare un tecnico quarto in classifica alla vigilia di una gara così importante? Il calcio è strano e ormai tutto può succedere, non mi meraviglio più di nulla». Dal canto suo, Ventura spiega perché si è arrivati a questa decisione: «Le incomprensioni sono nate in merito ai giovani – rivela il patron – il Biancavilla fa molto affidamento su di loro. Non impongo mai niente all’allenatore, stavolta l’ho chiamato per chiedergli di far giocare Marcellino data la grande visibilità della partita e le sue indiscutibili qualità: sapevo che sarebbero venuti tanti procuratori e giornalisti. Lui si è arrabbiato”.

 

Cosa ne pensi?