Contributo a Fondo Perduto – Sono finiti i soldi, ecco perché

Contributo a Fondo Perduto – Sono finiti i soldi, ecco perché

E alla fine sono finiti i soldi. I contributi a fondo perduto alle imprese che avevano registrato perdite di fatturato significative a causa della pandemia e del lockdown sono terminati. Lo ha confermato in Parlamento il ministro Roberto Gualtieri.

A erogarli è stata l’Agenzia delle Entrate, che aveva a disposizione circa 6 miliardi di euro stanziati dal decreto cosiddetto “rilancio”. Fondi che ora, dopo quasi quattro mesi, sono terminati per via dell’alto numero di domande.

Come riporta il bonus tracker di SkyTG24, i contributi a fondo perduto sono stati uno tra i bonus più efficaci e veloci nella distribuzione. Dopo poco più di un mese era stata distribuita già più della metà dei soldi a disposizione. L’ultima rilevazione di fine agosto, secondo fonti dell’Agenzia delle Entrate, era stata invece del 90 per cento.

Il ministro Roberto Gualtieri ieri in audizione in Parlamento ha perciò affermato che dovranno essere aggiunti “alcuni centinaia di milioni spostandoli da alcune misure che hanno tirato meno”. Infatti diverse aziende sono in attesa del bonifico di rimborso,  bloccato per via dell’esaurimento dei fondi.

La principale indiziata tra le misure per recuperare i fondi necessari a rifinanziare i contributi alle imprese è il bonus vacanza, che per ora ha mobilitato poco meno di 700 milioni di euro su un fondo a disposizione di 2 miliardi e mezzo. Sono infatti poche le famiglie che lo hanno richiesto, rispetto alle aspettative del governo.

Seguici su Google News.

Cosa ne pensi?