Clamoroso Milan, Cardinale ha deciso: via Furlani e Scaroni

Clamoroso Milan, Cardinale ha deciso: via Furlani e Scaroni

Intorno alla galassia del Milan, non c’è spazio per la noia. Dopo un mercato che non ha offerto grandi sorprese, le cose potrebbero iniziare a prendere una piega interessante. Infatti, siamo in attesa dell’arrivo di nuovi soci, un passo fondamentale per una serie di movimenti che avverranno nei prossimi mesi, a partire da Antonio Conte, ma non solo.

Sappiamo che Gerry Cardinale, con l’ingresso dei nuovi soci, mira a estinguere anticipatamente il prestito di 600 milioni di euro concesso da Paul Singer attraverso il Fondo Elliott per l’acquisizione dell’AC Milan. Questa mossa eviterebbe di pagare interessi passivi di circa 50 milioni di euro.

Con l’eliminazione totale di Elliott, Cardinale avrebbe piena libertà nella gestione della proprietà.

Le prime due mosse, come ha già annunciato Dagospia, includono la sostituzione sia di Giorgio Furlani, l’Amministratore Delegato, che di Paolo Scaroni, il Presidente. Furlani tornerebbe nel Gruppo Elliott, mentre Scaroni si dedicherebbe completamente all’Enel.

Cardinale avrebbe contattato Ivan Gazidis, un vecchio conoscente del Milan, nelle ultime settimane. Tuttavia, sembra che l’ex Amministratore Delegato abbia rifiutato l’invito fino ad ora. Non si escludono ulteriori contatti in futuro. Si sta cercando una figura influente, simile a Marotta, in grado di agire negli ambienti di potere e avere un peso significativo. Per quanto riguarda il ruolo del nuovo presidente che sostituirà Scaroni, al momento non ci sono informazioni disponibili.

Autore

Cosa ne pensi?