Adani attacca Allegri dopo il parapiglia con Teotino: risposta al veleno

Lele Adani interviene sulla conversazione accesa tra Max Allegri e il giornalista Gianfranco Teotino nel post match di Juventus-Genoa.

In serata l’ex difensore dell’Inter ha commentato alla Domenica Sportiva sulla Rai: “Un comunicatore come me si mette in mezzo tra i protagonisti del calcio e il pubblico, cerca di fare da tramite, cerca di prendere tutto quello che loro ci danno e filtrarlo, offrirlo a chi ci ascolta. Questo è il nostro ruolo, deve essere inteso come una missione, che in questo caso Teotino come sempre ha fatto benissimo. Il protagonista (Allegri, ndr) deve capire i giochini per fatti per screditare, offendere o mancare di rispetto. Perché quando c’è l’amico dell’amico che ti concede lo scherzo anche se arrivi a 18, 17 e 16 punti dietro la prima e non approfondisce perché non ha rispetto per la gente ma solo di un rapporto da portare nel tempo, allora ti viene da sorridere e la gestisci bene. Ma quando c’è la domanda sul perché di un rendimento sbagliato, ci si arrabbia perché non si è abituati. L’amico che ti sorride e non guarda il dato di fatto, ti agevola la situazione. Invece a chi ti chiede perché o dove devi migliorare, la risposta è una mancanza di rispetto, l’ennesima”. 

Autore