Taranto parla il presidente Giove, “Con Capuano stiamo costruendo e allestendo una squadra competitiva”

Il presidente del Taranto Massimo Giove e intervenuto all’interno della trasmissione rossoblù di antenna Sud, dove ha parlato del futuro del Taranto e non solo:

stadio- “Il nuovo stadio? Non so nulla, il Taranto per l’ennesima volta non è stato invitato e quindi non conosco il progetto sono tornato adesso da Napoli per lavoro, mi dicono che è stato presentato il progetto, ne prendo atto ma il Taranto per l’ennesima volta non è stato invitato. Si giocherà durante i lavori? Noi siamo in contatto con il ministro Abodi che, nell’ultima visita che fece a Taranto, ci ha assicurato e rassicurato che almeno per questa stagione il Taranto giocherà allo Iacovone. Quest’anno il problema non ci sarà, nella stagione 2025/2026 vedremo cosa accadrà”.

futuro- “Il futuro? Con Capuano stiamo costruendo e allestendo una squadra competitiva continuando il progetto intrapreso lo scorso anno ma anche dopo Vicenza, noi non ci siamo mai fermati. Anche senza calcio giocato, la macchina del Taranto non si è mai fermata. Abbiamo provveduto all’iscrizione che vi posso assicurare, con la burocrazia attuale, non è cosa semplice. Eziolino si è riposato una decina di giorni dopo la gara di Vicenza, sabato scorso ci siamo rivisti e abbiamo rimesso in moto tutto, tenendo conto che i tesseramenti potranno essere fatti a partire dal primo di Luglio, qualsiasi contatto che viene fatto oggi con un calciatore o un procuratore è un semplice pourparler”.

penalizzazione-  “L’unica macchia che mi porto dietro nella stagione passata è quella dei 4 punti di penalizzazione che però ritengo una sanzione ingiusta avevamo dimostrato in Lega che il danno dell’incendio che era avvenuto nella gara contro il Foggia era di notevole portata, avevamo portato tutte le situazioni riguardo i mancati incassi e le cancellazioni di sponsorizzazioni. Poi non si è parlato di un mancato pagamento ma di un ritardato pagamento, era accaduto anche a Tacopina con la Spal ma al Taranto sono stato inflitti 4 punti, alla Spal 3. Tornando indietro mi sarei venduto entrambi gli occhi per tentare di evitare quel problema che purtroppo è accaduto, la prima volta in 7 anni della mia gestione. Purtroppo è successo ma mai mi sarei immaginato quei 4 punti di penalizzazione”.

fatti di Vicenza  “i miei tifosi sono stati aggrediti e insultati, ricevendo all’arrivo un’accoglienza incredibile. I tifosi del Vicenza si sono comportati anche peggio dei nostri tifosi ma noi prendiamo due giornate di squalifica e loro neanche una. Per non parlare del ricorso, dove la multa da 15 mila euro è salita a 20 mila. Ci sono anche arrivate la fatture di ripristino dei danni di Vicenza. A quanto ammontano? Per 4 bagni, mi è arrivata una fattura intorno ai 20 mila euro…”.
Continua a leggere

Autore

Cosa ne pensi?