Serie D – Girone F: il Forlì presenta D’Angeli, Putrino e Di Benedetto

Il Forlì, quindicesimo nel Girone F di Serie D, reduce da quattro risultati utili di fila e due successi, ha presentato stamane i tre nuovi arrivati Eric D’Angeli, Matteo Putrino e Marco Di Benedetto.

D’Angeli ha già disputato due gare e segnato il gol del definitivo 3-0 contro la Jesina; gli altri due si sono, invece, aggregati al gruppo solo da pochi giorni e saranno a disposizione di mister Protti già dal prossimo impegno di campionato in casa della Recanatese.

Ecco di seguito le parole dei tre.

D’Angeli: “Ho svolto il settore giovanile a Cesena, e dopo un anno passato in prestito alla Savignanese, mi sono trasferito a Savoia, dove ho trascorso la prima parte di stagione ma non ho trovato molto spazio. Rispetto a questo campionato le squadre erano più fisiche, ma qui il livello tecnico è molto più alto. Sono un esterno d’attacco di piede destro che fa della fisicità il suo punto di forza. Devo sicuramente migliorare a livello tecnico e a livello tattico, cioè nei movimenti di squadra. Mi sono trovato bene sin da subito, l’esordio al Morgagni con gol è stato emozionante. Spero di continuare a trovare spazio e di migliorare giorno dopo giorno“.

Putrino: “Sono nato a Roma. Sono del 1999 e ho svolto il settore giovanile a Pescara, poi ho fatto esperienza nel Trastevere e nel Flaminia, sempre in Serie D. Sono un’attaccante esterno di piede destro, a cui piace puntare l’uomo, e penso di dover migliorare mentalmente e nella continuità. Ciò che mi ha convinto a scegliere Forlì è che me ne hanno parlato bene tutte le persone vicine a me, e io la reputo una piazza adatta al mio percorso calcistico“.

Di Benedetto: “Sono nato e cresciuto calcisticamente nel Pescara, poi a livello giovanile ho giocato anche nella Primavera della Juve. In seguito ho trascorso 2 anni a Salò tra i professionisti, poi a Lanciano dove però ho avuto problemi fisici e ho fatto fatica ad affermarmi. In seguito mi sono trasferito in Serie D a San Nicolò, dove ho giocato una buona stagione. Quest’anno ho iniziato a Levico Terme, ma non ho trovato spazio perché ero chiuso dagli under. L’offerta del Forlì è stata impossibile da rifiutare, conoscevo il girone e ho accettato subito: ho voglia di  fare bene e di riscattarmi. Calcisticamente nasco come esterno destro, ma gioco anche da seconda punta: mi piace cercare l’1 contro 1 per provare poi il tiro. Il mister cerca di tirare sempre fuori il meglio da ciascuno di noi, sono sicuro che mi troverò bene a Forlì“.

Cosa ne pensi?