Serie C – Viterbese, Camilli: “Iscrivo la squadra e non torno a Viterbo”

La Viterbese parteciperà al prossimo campionato di Serie C, ma se non arriveranno acquirenti lo farà con i suoi giovani e qualche tesserato.

Questa mattina il presidente Piero Camilli ha illustrato la situazione riguardante la Viterbese come riportato anche da Tusciaweb.eu.

Mi hanno convinto i miei figli. Per me è l’ultimo atto d’amore ma confermo che me ne vado. In attesa di un acquirente serio andremo avanti con Ranucci come amministratore e una serie di Berretti più qualche tesserato. Chi vuole fare calcio a Viterbo lo può fare facilmente: è tutto pronto, basta solo avere un po’ di serietà. Se non si presenta nessuno andremo avanti con i ragazzi preparando la squadra alla serie D. Io mi tiro fuori. I numeri sono importanti e quando fai 40mila euro di sponsorizzazioni, 101mila d’incassi in campionato e ne spendi 160mila nella gestione capisci che non siamo in una città da serie C. Sono qui da sei anni e ci ho messo tanti sogni e tante speranze. Speravo che la città si svegliasse ma non è stato così. Un altro numero importante è quello relativo agli abbonamenti in curva: 22 interi, nove ridotti, 14 donne e otto under. Se ne fanno più a Vitorchiano.

 

Cosa ne pensi?