Serie C, Gravina: “La B tornerà a 22 squadre”

In questi giorni si è molto parlato dei nuovi possibili format dei campionati di Serie B e Serie C, lunedì durante l’Assemblea dei club di Lega Pro, il presidente della categoria Francesco Ghirelli si è espresso a riguardo:

“La proposta condivisa con i nostri club, era quella di riportare la Serie B a venti squadre con cinque promozioni dalla terza serie, tre dirette e due tramite play-off. La serie B e, purtroppo, la serie A non hanno condiviso. A questo punto la Serie B torna o meglio resta a ventidue”.“

Ora la palla è passata al presidente della FIGC Gabriele Gravina che, attraverso le colonne dell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport“, ha così dichiarato:

“Non proprio l’espace d’un matin, ma di una sola stagione calcistica, troppo poco per non chiedersi se ne sia valsa la pena. Anche perché, tra contrasti istituzionali, strascichi giudiziari e probabili risarcimenti milionari, il prezzo pagato per questo «scherzetto» alla fine sarà altissimo. E, dunque, ne è valsa la pena «violentare» le norme perché solo dopo pochi mesi tutto tornasse come prima? La Serie B a 19 squadre è stata un’eccezione: al termine del campionato si stabilirà se felice o no. Comunque, saluterà alla fine di questa stagione e la sua avventura non sarà servita nemmeno a preparare il terreno perché il format si stabilizzi a 20. Probabilmente accadrà (è nel programma di governo di Gabriele Gravina), ma in futuro, comunque non prima del 2020, sempre che a febbraio le componenti siano pronte a trovare un’intesa per cambiare le Noif, che oggi prevedono una B a 22 squadre. E proprio lì si ritorna”.

Cosa ne pensi?