Serie C Girone B, un sorprendente Ravenna vince contro la capolista Padova per 2-1

Nell’anticipo delle 20.45 allo stadio Euganeo valevole per la nona giornata del girone B di Serie C il Padova capolista affronterà un insidioso Ravenna. Entrambe le compagini arrivano bene al match odierno: il Padova continua la propria marcia finora inarrestabile con 7 vittorie ed 1 pareggio nelle 8 gare fin qui disputate, mentre il Ravenna ha avuto un percorso altalenante con 3 vittorie 1 pareggio e 4 sconfitte. Il Padova ha vinto agevolmente l’ultima gara contro l’Arzignano Chiampo disputata tra le mura amiche per 2-0. Il Ravenna ha invece espugnato al 93′ il Nereo Rocco vincendo per 1-0 con la rete di Nocciolini contro la Triestina.

Nel Padova Buglio, dopo il goal della scorsa giornata, dovrebbe aver vinto il ballottaggio con Castiglia mentre la coppia d’attacco dovrebbe essere quella formata da Moluku e Bunino. Nel Ravenna, in campo con il 3-5-2, Raffini dovrebbe affiancare il numero 9 Nocciolini che cerca un altro goal fuori casa.

L’ultimo successo del Ravenna risale a 10 anni fa, proprio in trasferta, mentre negli ultimi 5 confronti ( tra Campionato e Coppa) il bilancio è di 4 vittorie ed 1 pareggio in favore del Padova. L’infermeria del Padova non registra particolari problemi mentre quella del Ravenna continua ad essere affollata: confermate le assenze di Papa, Negretti, Pellizzari, Giovinco e Martorelli. Sarà a disposizione Sirri, recuperato dopo l’ultima uscita.

Il direttore di gara sarà Matteo Gualtieri della sezione di Asti che ha già avuto modo di incrociare il Ravenna in 4 occasioni.

Le parole del mister Foschi saranno uno stimolo in più per tentare l’assalto alla capolista: ” i miei ragazzi vogliono dimostrare di valere di più del semplice fatto di essere giovani. Siamo contenti di quanto fatto a Trieste, ma cambiamo capitolo. Vogliamo giocare ogni partita cercando di raggiungere il massimo risultato. Abbiamo la consapevolezza di affrontare la squadra più forte del girone con una rosa che forse centra poco con la categoria, ma se si presenterà l’occasione di vincere a Padova dobbiamo sfruttarla. Un palcoscenico così, l’affrontare la capolista deve essere uno stimolo per potere dare ancora di più.”

                           

1 – 2

 

PADOVA (3-5-2): Minelli; Pelagatti (dal 24′ st Sylla), Kresic, Lovato; Fazzi, Germano (dal 14′ st Castiglia), Ronaldo, Buglio (dal 24′ st Pesenti), Baraye; Mokulu (dal 30′ st Soleri), Bunino (dal 14′ st Santini) A disposizione: Galli, Andelkovic, Capelli, Cherubin, Sylla, Serena, Mandorlini, Daffara, Castiglia, Santini, Soleri, Pesenti. All. Sullo

RAVENNA (3-5-2): Spurio; Ronchi, Jidayi, Purro; Grassini, Lora, D’Eramo, Selleri (dal 42′ st Mustacciolo), Sirri; Nocciolini, Raffini(dal 45′ st Fyda). A disposizione: Cincilla, Pellizzari, Ricchi, Mustacciolo, Fiorani, Sabba, Fyda. All. Foschi

DIRETTORE DI GARA: Matteo Gualtieri di Asti

AMMONITI: Sirri (R), Nocciolini (R), Baraye (P), Spurio (R)

ESPULSI: Sullo e Zancopè (P) per proteste

MARCATORI: rig. Nocciolini (R) 58′ e al 66′, Pesenti ( P) 81′

CRONACA DEI MOMENTI SALIENTI- Benvenuti alla cronaca della partita Padova- Ravenna valevole per il nono turno del Girone B di Serie C. Non molto pubblico presente nonostante il clima non sia ostile (16 gradi) allo stadio Euganeo. Calcio d’ inizio effettuato con la squadra di casa in completo rosso. Prima fase della gara senza molte emozioni, le due squadre si studiano e preferiscono non sbilanciarsi. Siamo giunti al 20′ del primo tempo, tentativo dal limite di Nocciolini che finisce sopra la traversa. Ammonizione per Sirri del Ravenna quando siamo giunti al minuto 22.

Ammonizione anche per Nocciolini. Ancora il Ravenna a provarci, sempre con Nocciolini, con palla che esce a lato dalla porta difesa da Minelli. Ammonizione per Baraye. Buona possibilità per il Ravenna con Selleri che impatta di sinistro con la palla che finisce fuori di pochissimo.

Fine primo tempo, pochi lampi in questa prima frazione di gioco con il Ravenna che è sembrato più vivace.

Riprende la partita, nessun cambio nelle squadre. Il Padova attacca in maniera più decisa. Gol annullato al Padova, Moluku si trovava in posizione di netto fuorigioco.

Il Ravenna passa in vantaggio al 58′ con rete di Nocciolini su calcio di rigore concesso per un fallo di Kresic ai danni di Ruffini.

Raddoppio del Ravenna! Ancora Nocciolini che approfitta di un liscio di Kresic per battere Minelli. Al minuto 75′ il Padova esaurisce le sostituzioni provando a dare nuovo impulso ad una manovra, finora, sterile. Il Padova accorcia le distanze all’81’ con Pesenti.

Espulso l’allenatore del Padova Sullo per proteste. L’arbitro assegna 5′ di recupero. Arriva il triplice fischio.Il sig. Gualtieri di Asti decreta la fine della partita. Un buon Ravenna sorprende il Padova ottenendo 3 punti preziosi.

 

Cosa ne pensi?