Sassuolo News, Caputo: “Vorremmo tornare in campo”

Sassuolo, parla Caputo

Parla l’attaccante della formazione del Sassuolo Caputo, il quale prova ad analizzare il momento che vive il calcio italiano. Ecco le sue parole, riprese da TMW:

Intanto come si tiene in forma?
“Mi alleno a casa con gli attrezzi che ci ha dato la società. Sono chiuso in casa con la mia famiglia dal giorno del Decreto. Come detto, vorremmo tornare in campo rispettando tutte le disposizioni. È da troppo tempo che rimandano. Fortunatamente ci sono ancora i tempi per poter definire i protocolli medici e concludere la stagione, se la situazione sanitaria continuerà a migliorare come evidente dalle tendenze in atto“.

Torniamo al 9 marzo. Quel cartello di speranza, andrà tutto bene, dopo il gol al Brescia, ha fatto il giro del web. Come è nato?
“Un’idea di mia moglie. Giocavamo di sera, nel pomeriggio mia moglie mi ha detto ‘se stasera fai gol, cerca di lanciare un messaggio’. Fino a mezz’ora prima della partita sono stato a pensare. Poi ho scritto quel messaggio, con il cuore. Ho dato il biglietto al team manager, a cui ho detto di darmelo se avessi fatto gol. Lo sapeva soltanto lui, anche l’ufficio stampa non se lo aspettava. Sono rimasti tutti sorpresi”.

Se il campionato non terminasse, ci sarebbero comunque le retrocessioni nonostante i trenta punti ancora a disposizione. Da calciatore, come la vede?
“Sicuramente chi è competente in materia, a riguardo, prenderà una decisione. Ma penso a tutti coloro che hanno investito per ottenere un traguardo. Non sarà decidere di facile congelare il campionato. È una cosa molto complicata”.

È uno degli attaccanti più competitivi della Serie A. La Nazionale è qualcosa più di un sogno…
“Sono sincero: all’Europeo non ho mai pensato. Perché mi sono sempre concentrato sul Sassuolo. Poi il rettangolo verde decide il destino di ognuno di noi. Sto continuando a fare ciò che ho fatto anche l’anno scorso, se fosse per me andrei di corsa in Nazionale. Intanto mi alleno e cerco di farmi trovare pronto. Cercheremo di ricominciare”.

Seguici su Google News.

Cosa ne pensi?