Roma, Di Francesco: “Il derby con la Lazio è importante per il futuro della Roma”

La Roma sta passando un momento particolare in questo inizio di stagione. La squadra che l’hanno scorso ha fatto sognare a qualche tifoso anche la Champions League non è la squadra di quest’anno. Questo lo sa bene anche Eusebio Di Francesco, che oggi ha parlato in conferenza stampa.

Dopo la vittoria con il Frosinone, serve un’altra buona prestazione per dare continuità e per infondere fiducia anche all’interno dello spogliatoio. E quale buona occasione se non il derby con la Lazio, in programma domani alle ore 15:00. “Credo che sia una partita importantissima per dare continuità – ha detto lo stesso Di Francesco – Il derby è una partita sé, dobbiamo affrontarla con il desiderio di vincere per ridare entusiasmo all’ambiente. E’ importante per il futuro della Roma. Io rappresento la Roma, non me stesso. Mi tengo stretta questa maglia a cui tengo tantissimo. Lazio? Hanno fatto sia acquisti di esperienza, già pronto come Badelj, Correa e Acerbi, un giocatore di altissimo rendimento. Ha fatto pochi acquisti di esperienza e ha dato continuità ad una squadra che l’anno scorso aveva fatto bene. Stanno dimostrando di avere grande continuità di risultati, ma io devo guardare molto a noi stessi piuttosto che alla Lazio”.

Attualmente non siamo competitivi per lo scudetto. Ma nel calcio bisogna migliorarsi ogni giorno. Io credo nella crescita della squadra. Parlare di scudetto in questi anni a Roma. Se ne sono vinti pochini. Siamo qui per cercare di recuperare, questo recupero passa anche per questa partita delicata”, ha continuato a dire Eusebio Di Francesco.

Infine ha parlato del possibile modulo con il quale affrontare la Lazio: “Il 4-2-3-1? Può essere sempre un punto di partenza, c’è da migliorare, però ora posso lavorare su due sistemi di gioco. Però molto dipende dall’atteggiamento che si ha in campo, al di là dei numeri. Che sistema userò non lo so, vantaggi agli altri non ne voglio dare. Nzonzi e De Rossi imprescindibili per questo modulo? Ci sono altri centrocampisti che possono fare questo ruolo, come Cristante e Pellegrini. Giocando 4231 anche loro saranno alternati in questo ruolo, per forza di cose”.

 

Cosa ne pensi?