Rojadirecta Napoli Verona DIRETTA LIVE Streaming gratis tv: vedi il match

Hesgoal Napoli Hellas Verona DIRETTA LIVE – streaming gratis, segui la partita

Si gioca nella giornata odierna la sfida tra le squadre di Napoli e Hellas Verona che è valevole per la competizione Serie A. Vogliono vincere i locali, per cercare punti in ottica campionato. Gli ospiti cercano la vittoria, per fare uno sgarbo ai partenopei e portare a casa dei punti in ottica salvezza. Il pronostico vede il Napoli in parte favorito per la vittoria finale.

Napoli Hellas Verona dove vederla in televisione o tramite dispositivi elettronici

Il match Napoli Hellas Verona sarà trasmesso in diretta TV su SKY, nel canale dedicato. Sarà possibile vedere la partita su smart Tv, PC, smartphone, tablet e console videogiochi. E’ necessario essere dotati di una connessione internet.

Ricordiamo che non è possibile seguire la partita su siti come Hesgoal, Vipleague e Tarjeta Roja. Queste piattaforme non trasmetteranno in Italia, in quanto oscurate dalle autorità giudiziarie a causa del non possesso dei diritti di trasmissione televisiva che regolano le gare ufficiali.

Le probabili formazioni

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Hysaj, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens. All.: Gattuso

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz, Magnani; Cetin, Tameze, Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni; Lasagna.
Napoli, vicino il rinnovo di Lorenzo Insigne

E’ vicino in casa Napoli il rinnovo del capitano Lorenzo Insigne. Infatti De Laurentiis vuole blindare il ragazzo napoletano, facendolo diventare una bandiera della squadra. Per Lorenzo è pronto un rinnovo fino al 2024, così da legarlo a vita ai colori azzurri. Il tutto potrebbe essere nero su bianco dopo la fine dei problemi legati al Coronavirus. La volontà di andare avanti insieme c’è, ora si tratta solo di trovare l’accordo definitivo.

Parla Lorenzo Insigne

Parla il capitano del Napoli Lorenzo Insigne. Ecco le parole, rilasciate nel corso di un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli:

“Dobbiamo stare a casa, solo così possiamo sconfiggere il Virus. Dobbiamo rispettare le regole, quando sarà finito tutto sarà ancora più bello abbracciarci. Voglio fare i complimenti agli infermieri che stanno facendo un lavoro straordinario. Ora sono loro i nostri idoli, ce la stanno mettendo tutta per farci vincere questa battaglia.

Quanto le manca il campo?
“Tantissimo, ma non solo a me, credo a tutti. Stiamo facendo un grande sacrificio e dobbiamo continuare farlo fino a quando non sarà tutto finito. La cosa importante è la salute. Ci stiamo allenando a casa, io preferisco allenarmi fuori sul balcone. Siamo in contatto con lo staff del mister. Stiamo lavorando tanto, è giusto perché nel nostro mestiere è implicato lo stare in forma. Facciamo tapis-roulant e lavoriamo sulla forza quando si deve”.

Come è il suo rapporto con Gattuso?
“Dal primo giorno che è arrivato mi ha subito parlato, fatto sentire importante. Quella per me è stata una cosa positiva. Poi io ho un bellissimo rapporto con lui. Stando in quarantena, ci sentiamo spesso, per gli allenamenti e per tutte le altre questioni”.

Nelle ultime partite giocate il Napoli era ripartito alla grande.
“Stavamo facendo bene. Vorrei rigiocare la partita con il Lecce, perché non abbiamo fatto bene, sprecando tante occasioni. Ma abbiamo fatto anche grandi partite, come col Barcellona. E questo è merito del mister e dello staff che ci hanno preparati al meglio per affrontare quelle partite”.

Parlando di Nazionale, un anno in più per prepararsi all’Europeo può fare bene?
“Sono d’accordo con mister Mancini: un anno in più sicuramente è utile. Avremo più esperienza, una maggiore consapevolezza. Possiamo recuperare anche degli infortunati e questo sarà importante. Se quest’anno potevamo fare un grande Europeo, sono convinto che anche l’anno prossimo potremo arrivare in fondo”.

Napoli, Fabian Ruiz è incedibile

Si lavora in ottica calciomercato in casa Napoli, al fine di cercare di rafforzare la rosa in vista della prossima stagione. Un giocatore che sarà sicuramente confermato è il giocatore spagnolo Fabian Ruiz. Il centrocampista viene considerato incedibile da De Laurentiis, che non vorrebbe cederlo per nessuna cifra. Non mancano le pretendenti, con le big spagnole che hanno fatto capire di essere pronte a sferrare un affondo al fine di acquistare lo spagnolo.

Interesse dall’estero per Fabian Ruiz

Riscuote molto interesse il centrocampista, ora in forza al Napoli, Fabian Ruiz. Il giocatore spagnolo si distingue per una gran capacità palla al piede, abbinata a una grande tecnica di base, che lo rende un centrocampista completo. Arrivato lo scorso anno grazie a una clausola rescissoria dal Betis Siviglia, Fabian si è subito imposto come un leader, conquistando praticamente tutti nel mondo partenopeo. Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, tante società estere, tra cui il Barcellona e il Real Madrid, sono interessate all’acquisto del giocatore, ma dovranno trattare con De Laurentiis. Nel frattempo il presidente sta lavorando al rinnovo di Ruiz, cercando di alzare l’ingaggio che al momento si aggira attorno al milione e mezzo, inserendo, magari, all’interno del contratto una clausola rescissoria probabilmente valida solo per l’estero.

Seguici su Google News.

Napoli, parla il difensore Manolas

Parla il difensore del Napoli Manolas. Ecco le sue parole, rilasciate nel corso di un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli:

“Come sta andando la sua quarantena?
“Sto seguendo il programma che ci hanno dato i preparatori. Poi ho un fisioterapista che mi segue nei periodi di inattività per tenermi in forma”.

Che rapporto ha con il mister?
“Molto bello. Sono il primo a essere minacciato in allenamento ma so che lo fa per stimolarmi. Vuole sempre il massimo da tutti e credo che sappia ottenerlo. Non lo conoscevo ma anche visto quanto fatto al Milan penso che abbia fatto miracoli”.

La sta forgiando come leader di questa squadra?
“Non mi piace questa parola perché tutti dobbiamo essere leader. Siamo tutti uguali anche se con ruoli differenti, ma tutti dobbiamo essere leader”.

Quanto è forte il suo compagno Koulibaly?
“Lo vedevo anche prima di arrivare in azzurro quanto fosse straordinario. In molti dicono che in coppia non funzioniamo ma se guardate i numeri vedrete che abbiamo giocato pochissimo insieme. E’ difficile raggiungere un’intesa speciale se non si può giocare insieme. Penso che però, giocando insieme potremo trovarla”.

Contro il Barcellona potete ancora giocarvela?
“Sì e lo abbiamo dimostrato anche nella prima partita. Il risultato è stato penalizzante perché il Barcellona ha segnato alla prima occasione e noi ne abbiamo sbagliate diverse. Rispetto per tutti, paura di nessuno”.

Vi trovate meglio col gioco di Gattuso o con quello di Ancelotti?
“Posso dire solo belle parole per Ancelotti. Non possiamo criticare un mister che ha ottenuto successi dal primo giorno di allenamento in tutte le esperienze. E’ un grande allenatore e una grande persona”.

Ma parlando di modulo, meglio il 4-3-3 o il 4-4-2?
“Il 4-3-3 è il modulo che il Napoli ha usato negli ultimi anni e in molti sono più abituati a giocare così. Per me però cambia poco il modulo, soprattutto quando giochi contro una squadra piccola, soprattutto quando hai la nostra qualità. Dare la colpa al modulo è un alibi”.

Cosa ne pensi?