Reddito di cittadinanza – Doppia data per i pagamenti, ecco la situazione

Anche per il mese di maggio, il pagamento del Reddito di cittadinanza prevede una doppia data per i suoi beneficiari. Alcuni si vedranno caricare gli importi del sussidio sulla card a partire dal 15 maggio, altri dal 27 maggio. Dipende dal momento in cui il beneficiario ha inoltrato la domanda.

Il Reddito di cittadinanza a maggio verrà pagato in due date: il 15 e il 27 del mese, a seconda del momento in cui il beneficiario ha effettuato la domanda. Nel dettaglio:

dal 15 maggio ricevono il pagamento del Reddito di cittadinanza coloro che hanno fatto domanda ad aprile per ottenere la prestazione ;
dal 15 maggio ricevono il pagamento del reddito di cittadinanza coloro cui le prime 18 mensilità del sussidio sono scadute a marzo 2021 e ad aprile, mese di sospensione, hanno fatto richiesta di rinnovo;
il 27 maggio ricevono il pagamento del Reddito di cittadinanza coloro che hanno fatto domanda di rinnovo o nuova richiesta a marzo 2021 e ad aprile hanno ricevuto la prima ricarica entro il 15;
il 27 maggio ricevono il pagamento tutti i beneficiari da più di due mesi.
Per tutti coloro che entro il 31 maggio 2021 presenteranno la domanda di Reddito di cittadinanza, l’elaborazione della domanda e la disposizione del pagamento verranno operate dall’Inps a partire dal 15 giugno 2021. Dopo aver verificato il possesso dei requisiti, il Rdc verrà distribuito dalle Poste Italiane attraverso la Carta Rdc.

Reddito di cittadinanza maggio: rinnovo domanda
La fruizione del Reddito di cittadinanza ha una durata massima di 18 mesi, oltre i quali le famiglie che lo ricevono e che continuano a detenere i requisiti fondamentali per beneficiarne, devono fare nuova richiesta all’Inps.

Tutti i beneficiari che lo hanno ricevuto a partire da novembre 2019 dovranno effettuare il rinnovo a maggio, inviare la richiesta all’Ente previdenziale ed osservare un mese di sospensione del pagamento. Qualora la nuova domanda venisse accolta, i pagamenti riprenderanno a partire dal mese di giugno 2021.

Reddito di cittadinanza, come verificare il saldo della card
In ogni momento i beneficiari del Reddito di cittadinanza possono controllare il saldo carta e verificare se l’importo della mensilità attesa è stato accreditato. Conoscere il saldo della carta reddito di cittadinanza è utile per capire quanta disponibilità si ha per i vari acquisti e per ricordarsi di spendere tutto entro il mese successivo a quello di erogazione. Ci sono diversi servizi utili per avere informazioni sul proprio saldo:

Numero Verde 800 666 888, gratuito sia per chi chiama da linea fissa che da cellulare. Il servizio per il saldo carta Reddito di cittadinanza è utilizzabile cliccando sul tasto “1” e, successivamente, occorre indicare le 16 cifre indicate sulla Card;
ATM, lo sportello Postamat, dal quale è possibile prelevare una parte della somma in contanti (attenzione ai limiti dei prelievi: per i single il limite è di 100 euro al mese, per chi vive in famiglia (con almeno 4 persone) è di 220 euro al mese);
il sito ufficiale redditodicittadinanza.gov.it. Con questo servizio online infatti si può utilizzare l’opzione di verifica del saldo della tessera ma è assolutamente necessario essere in possesso delle credenziali di identità digitale SPID.

Cosa ne pensi?