Premier League – Arsenal Emery ha la fiducia della dirigenza: niente esonero

Arsenal Emery non sarà esonerato

Arsenal Emery – Unai Emery sarà l’allenatore dell’Arsenal anche alla ripresa del campionato dopo la sosta per le Nazionale. Dopo ore di attesa, indiscrezioni su possibili sostituti (sono emersi anche i nomi dell’ex giocatore biancorosso Arteta e l’ex ct della Spagna Luis Enrique), le notizie su una presunta conferma da parte della dirigenza verso il tecnico spagnolo sarebbero state diffuse da più fonti, confermando così quanto aveva affermato proprio l’ex PSG al termine della sconfitta contro il Leicester City di sabato. Nonostante le accese e crescenti critiche dei tifosi, dunque, il club londinese non dovrebbe operare alcun ribaltone, anche se la fiducia verso Emery non sarà a tempo indeterminato e se non dovesse arrivare una svolta, la possibilità di un esonero diventerebbe maggiormente concreta.

Arsenal, Emery peggio dell’ultima fase di Wenger

Il Times ha pubblicato nel week-end un’interessante analisi tra le prime 50 gare di Emery e le ultime dell’Arsenal nella fase finale di Wenger, ovvero il periodo in cui l’alsaziano è stato maggiormente criticato prima di annunciare l’addio al termine della stagione. E i numeri, in effetti, confermano che il tecnico spagnolo stia facendo peggio del suo predecessore, che aveva conquistato 88 punti contro gli 87 dell’ex PSG, ma domina in quasi tutti gli altri indicatori (numero di reti segnate, clean sheet, ecc…). Dati che hanno confermato le preoccupazioni dei tifosi, convinti che la squadra non abbia fatto il salto di qualità tanto atteso e promesso dallo stesso Emery. La sconfitta contro il Leicester City, in più, ha fatto scivolare i Gunners a 8 punti di distanza dalla Champions League: un abisso, per una squadra che non vince da sei partite, considerando tutte le competizioni. Ma, almeno per il momento, la soluzione non arriverà con il cambio di panchina.

Calciomercato Arsenal, Emery: “Xhaka potrebbe non giocare mai più con noi”

Leicester Arsenal Premier League: live streaming TV, pronostico e formazioni

 

Cosa ne pensi?