Napoli, Hamsik: ” in Cina tutto diverso rispetto a Napoli”

Napoli, Hamsik: ” in Cina tutto diverso rispetto a Napoli”

Marek Hamsik. ex bandiera del Napoli, ha sostenuto gli azzurri contro l’Atalanta allo Stadio San Paolo mercoledi nel turno infrasettimanale.

Hamsik ha lasciato alcune dichiarazioni al quotidiano “La Repubblica” parlando della sua esperienza in Cina e il rapporto con i tifosi della sua squadra. Le difficoltà che sta incontrando sono di natura ambientale

Nell’intervista l’ex centrocampista azzurro sottolinea le difficoltà che caratterizzano chi intraprende una nuova vita nei paesi asiatici. Tra le cose che gli mancano, puntualizza Marek, sono la sua famiglia, il rapporto con i suoi ex compagni e soprattutto la cucina napoletana. Afferma il centrocampista slovacco che per mangiare bene è dovuto tornare a Napoli perchè sentiva la mancanza e il calore dei tifosi partenopei.

Se non fosse arrivata l’offerta del club cinese l’anno scorso, continua Hamsik nell’intervista, l’ex bandiera azzurra avrebbe volentieri terminato la carriera nella città partenopea.

Attualmente la squadra di Ancelotti, nonostante la rosa lunga a disposizione , sembra avere proprio bisogno di uno come Hamsik in mezzo al campo che detta i tempi del gioco. Hamsik era anche un uomo spogliatoio per i compagni, che molte volte si è caricato la squadra nei momenti difficili assumendosene le responsabilità.

Infine parla del suo rapporto con Rafa Benitez, attuale allenatore della sua squadra. Benitez fa giocare il centrocampista slovacco nel 4-5-1. Hamsik ha altri due anni di contratto con il club cinese e pensa di onorarli. Una cosa sicura è che Hamsik è rimasto nel cuore di tutti i napoletani che lo aspettano a braccia aperte per festeggiarlo degnamente come un vero e proprio idolo come del resto lui è sempre stato dal suo primo giorno in maglia azzurra.

 

Cosa ne pensi?