Myp2p Juventus Crotone DIRETTA LIVE Streaming gratis: segui il match

Rojadirecta Juventus Crotone DIRETTA LIVE – streaming gratis, segui la partita

Si gioca nella giornata odierna la sfida tra le squadre di Juventus e Crotone, che è valevole per il campionato Italiano di Serie A. Cercano con forza la vittoria i locali, per cercare di iniziare ad incamerare punti che possono essere utili in ottica vertice della graduatoria. Gli ospiti invece vogliono iniziare continuare nel loro buon inizio di stagione, per poter puntare alla vittoria finale. Sarà una sfida molto bella e aperta, con il pronostico che però vede la Juventus favorita al fine di portare i tre punti a casa.

Juventus Crotone dove vederla

Il match Juventus Crotone sarà trasmesso in diretta TV su SKY, nel canale dedicato. Sarà possibile vedere la partita su smart Tv, PC, smartphone, tablet e console videogiochi. E’ necessario essere dotati di una connessione internet.

Ricordiamo che non è possibile seguire la partita su siti come Hesgoal, Vipleague e Tarjeta Roja. Queste piattaforme non trasmetteranno in Italia, in quanto oscurate dalle autorità giudiziarie a causa del non possesso dei diritti di trasmissione televisiva che regolano le gare ufficiali.
CLICCA QUI PER VEDERE LA DIRETTA LIVE DEL MATCH

Le probabili formazioni

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Chiellini, De Ligt, Cuadrado; McKennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Morata, Cristiano Ronaldo. All.: Pirlo

Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Marrone, Luperto; P. Pereira, E. Henrique, Zanellato, Vulic, Reca; Messias, Simy.
CLICCA QUI PER VEDERE LA DIRETTA LIVE DEL MATCH

Le parole di Pirlo, Chiesa e Bentancur dopo l’Udinese, riprese dal sito ufficiale della Juventus:

ANDREA PIRLO
Non è stata la miglior Juventus, venivamo da una brutta sconfitta contro la Fiorentina e all’inizio eravamo un po’ timorosi, perché loro attaccavano bene la profondità con i due attaccanti, lasciavamo troppo campo e non uscivamo con il giusto tempo sugli esterni. Abbiamo avuto però un buon atteggiamento, giocando con pazienza poi siamo cresciuti. Dobbiamo avere fiducia nei nostri mezzi ed essere sempre determinati per arrivare al risultato. Dybala? Ha lavorato benissimo in questi giorni, si è impegnato per tutta la partita e siamo felici che abbia segnato. Chiesa? Quando difendiamo deve accentrarsi, così, quando recuperiamo palla può sfruttare gli inserimenti e questa sera l’ha fatto molto bene».

FEDERICO CHIESA

«Nel secondo tempo abbiamo attaccato la profondità con più cattiveria. Nel primo tempo loro chiudevano bene gli spazi, il Mister ci chiedeva ampiezza per aprirli e siamo stati bravi a trovare il gol del vantaggio. Poi, quando l’Udinese si è aperta, siamo stati cinici e ci siamo presi i tre punti che volevamo fortemente. Io scendo sempre in campo per dare il massimo per la squadra e la continuità di prestazioni mi dà sempre più sicurezza, poi imparo sempre di più in allenamento e quello che imparo lo porto in campo, ma tutto parte sempre dall’allenamento. La mia posizione in campo? Io mi devo far trovare pronto in qualunque caso. Mercoledì abbiamo una gara fondamentali, ci arriviamo determinati perché siamo la Juventus».

RODRIGO BENTANCUR

«Non abbiamo cominciato benissimo, poi abbiamo messo in campo la voglia di vincere e abbiamo disputato un grande secondo tempo. Abbiamo, però, preso un gol che non dovevamo subire, dobbiamo avere la stessa mentalità per 90 minuti, non dobbiamo mai calare. Ora riposiamo e pensiamo al Milan».

Juventus, nuovi contatti per il rinnovo di Dybala

Lavora in ottica calciomercato la società della Juventus, che potrebbe decidere a breve di rinnovare il contratto di Paulo Dybala. Infatti la volontà comune è quella di andare avanti insieme, al fine di raggiungere nuovi successi. Vi sarà un ritocco verso l’alto dell’ingaggio, con il 10 che potrebbe percepire circa dieci milioni di euro all’anno.

Parla Dybala

Parla il calciatore della Juventus Paulo Dybala, il quale analizza tutta la situazione che sta passando a causa del Coronavirus. Il giocatore è risultato positivo al virus, insieme alla sua ragazza. Ecco le sue parole, che sono state rilasciate nel corso di un’intervista ad Afa Play:

“Avevo una brutta tosse, mi sentivo stanco e quando dormivo sentivo freddo. All’inizio non ho pensato a cosa potesse essere, ma la cosa era successa ad altri due compagni (Rugani e Matuidi, ndr) e l’ultimo ero io. Avevamo mal di testa, ma era consigliabile non prendere nulla. Il club poi ci ha dato delle vitamine e col tempo ci siamo sentiti meglio. E’ una cosa psicologica, all’inizio hai paura ma adesso va bene, in questi giorni non abbiamo avuto sintomi. Prima mi stancavo più in fretta: volevo allenarmi ma dopo cinque minuti ero già senza fiato. E lì abbiamo capito che qualcosa non andava bene, poi i test ci hanno rivelato che eravamo positivi al virus.

Il capitano Chiellini ha parlato col nostro presidente (Agnelli, ndr), poi con tutto il gruppo. Ne abbiamo discusso in chat, c’erano opinioni diverse, c’erano giocatori a cui mancavano una o due partite per raggiungere un bonus, ma questa era la cosa migliore da fare”.

Seguici su Google News.

Parla l’attaccante della formazione della Juventus Paulo Dybala, che prova ad analizzare tutta la situazione che sta vivendo con la maglia bianconera. Ecco le parole, rilasciate alla CNN:

“Sembrava che la Juve non volesse più contare su di me. Sono stato contattato, c’erano alcuni club interessati. Tra questi il Manchester United e il Tottenham, poi è arrivato anche il Paris Saint-Germain. Non ho parlato direttamente con loro, ma ci sono state conversazioni tra i club. Ad ogni modo, la mia intenzione era di restare. Non avevo vissuto un anno positivo, quindi non volevo andarmene lasciando un brutto ricordo. Avevo regalato tanti bei momenti alla Juve e non era giusto che finisse in quel modo. Quindi ho comunicato la mia intenzione di restare, ho lavorato sodo per migliorare. Ovviamente non è stato facile, perché le intenzioni della Juventus erano diverse. Poi il mercato è terminato e l’arrivo di Sarri mi ha fatto crescere molto. La squadra ha iniziato a giocare molto meglio e questo ha aiutato. Fino ad oggi ho disputato un’ottima stagione”.

Rinnovo ancora lontano –“Al momento non c’è nulla, davvero. Ho ancora un anno e mezzo di contratto; non è tanto e capisco che con tutto quello che è successo non sia facile per il club parlarne, anche se altri giocatori hanno rinnovato. Aspettiamo, ma ovviamente sono felice di essere qui. La gente mi ama molto e io ricambio. Ho un grande affetto per il club e le persone che ci lavorano, ho un buon rapporto con il mio presidente e sicuramente ne parleremo. O forse no, non lo so. A un certo punto potrebbe esserci il rinnovo, ma dipende dalla Juventus”.

Barcellona nel destino? – “Il Barcellona è un club straordinario e con Messi lo è ancora di più. Sarebbe bello, ma anche la Juventus è un club incredibile, grandissimo e ricco di storia, con grandi giocatori. Abbiamo talmente tanta qualità da poter formare due squadre. Poi ho la possibilità di giocare con Buffon e Cristiano Ronaldo, che rendono ancor più grande il club”.

Cosa ne pensi?