Milinkovic Savic e Lazio: prove di rinnovo?

Prove di rinnovo tra Savic e la Lazio. Arrivato in biancoceleste dal 2015 (acquistato dal Genk per una cifra vicina ai 10 milioni di euro) ha iniziato la sua quinta stagione nella capitale. Ha già collezionato 165 presenze, mettendo a segno la bellezza di 31 gol e 19 assist. Si tratta di un centrocampista molto duttile, dotato di una buona tecnica di base e di una gran prestanza fisica,  caratteristiche che lo rendono padrone della parte nevralgica del campo.

Dopo la sessione di mercato estiva, passata quasi senza sussulti, si stanno iniziando ad intavolare le trattative per estendere il contratto tra il serbo e la sua attuale squadra. Come riporta Il Messaggero il suo procuratore Kezman e Lotito (presidente della Lazio) vorrebbero prolungare l’attuale scadenza fissata per il 2023, fino al 2024. Il nuovo contratto vedrebbe un aumento di stipendio e l’inserimento di determinati bonus per gol e assist. Il ragazzo fa gola a molte squadre, ma fino a questo momento la cifra richiesta, ovvero 100 milioni, ha spaventato tutte le pretendenti. Nonostante tutto, Sergej si è sempre allenato con grande professionalità, senza mai far trasparire delusione per una mancata cessione.

La Lazio vorrebbe fare di lui un simbolo, attorno a cui costruire il futuro, al fine di renderlo una bandiera del club. Ma tutto questo potrebbe non bastare per scongiurare una futura cessione. Infatti l’Inter, con Beppe Marotta in prima linea, ha messo sotto osservazione il ragazzo, considerandolo perfetto, sia per qualità fisiche che tecniche, per il gioco del suo allenatore Antonio Conte. Anche la Juventus avrebbe sondato la strada per un possibile acquisto, ma per il momento si è tirata indietro, per i costi troppo elevati. Perfino il Manchester United ha provato a sondare il terreno, in vista di un eventuale cessione di Paul Pogba (direzione Madrid).

La domanda è lecita: basterà l’eventuale rinnovo per trattenere il sergente e a Roma?

Cosa ne pensi?