Liverpool, Klopp: “Un crimine giocare il 26 e il 28 dicembre”

Liverpool, Klopp: “Un crimine giocare il 26 e il 28 dicembre”

Come da tradizione, la Premier League tornerà in campo nel giorno di Santo Stefano con il classico Boxing Day, compreso il Liverpool, che sarà impegnato nella delicata sfida titolo contro il Leicester City stasera alle ore 21. Ma, ancora una volta, diversi allenatori hanno mostrato i propri dubbi sul calendario di questo periodo della Premier League, che porta a volte le squadre a dover giocare due partite in appena tre giorni, con tutti i rischi che ne conseguono dal punto di vista fisico per i giocatori.

Anche Jurgen Klopp ha voluto far sentire la propria voce nel criticare la scelta della Federazione di insistere con questa intensità di appuntamenti, finalizzata ad accontentare la richiesta delle televisioni:

“Alla fine, è quello che vuole la gente. Nessun allenatore, di per sé, ha problemi a giocare Santo Stefano, ma giocare sia il 26 che il 28 dicembre è un crimine. Nessuno è d’accordo, eppure va ancora così. Quest’anno noi giochiamo il 26 e il 29 e ci sembra quasi di essere in vacanza. Capisco tutti quelli che stanno dicendo che non dovrebbe accadere tutto ciò.”

“Naturalmente, possiamo dire quello che vogliamo, ma non ci ascolta nessuno: ogni anno per noi allenatori è la stessa storia. La scienza sportiva non ti offre alcun modo di affrontare questa situazione, il corpo ha bisogno di un determinato periodo prima di poter ripartire. Ma noi questo lo ignoriamo, diciamo soltanto “oh guarda come sono strani quando corrono oggi”. Noi non siamo in questa situazione per stavolta, ma capisco ogni allenatore che tira fuori spesso o sempre il problema quando sta per arrivare. Non è giusto che siano altre persone a prendere queste decisioni.”

Diverse critiche sul calendario erano state rivolte in passato anche dall’allenatore del Manchester City Guardiola.

Pronostico Leicester Liverpool Premier League: live streaming TV e formazioni

Cosa ne pensi?