Primavera 1 – Fiorentina Chievo finisce 1-1 con più di qualche rimpianto viola

Dopo i match disputati sabato, alle ore 17.00 scendono in campo le formazioni Primavera di Fiorentina e Chievo per disputare l’incontro valevole per la quinta giornata del torneo denominato Primavera 1. Allo stadio Stadio comunale Gino Bozzi si danno battaglia la quinta e la quindicesima forza della classifica.

La Fiorentina, che ha avuto un percorso più lineare, può ambire a rimanere in pianta stabile tra le prime sei forze del torneo anche se deve riscattare l’ultimo stop in casa del Torino per 1-1 con il rigore siglato da Montiel.

Il Chievo, che occupa il fondo della graduatoria insieme al Sassuolo, non ha ottenuto un solo punto dato che, nelle quattro gare fin qui disputate, ha rimediato quattro sconfitte. L’ultima è arrivata tra le mura amiche con un brutto 4-1 subìto dal Genoa.

Tra i viola, sicura l’ assenza del difensore rumeno Dutu squalificato dopo il rosso contro il Torino. In porta, titolare Brancolini così come in attacco l’inglese Duncan. Per quanto riguarda il modulo si va verso la riconferma del 4-2-3-1 con il terzetto Montiel Eysseric Koffi ad agire sulla trequarti a ridosso dell’unica punta.

Il Chievo dovrebbe invece presentarsi con un 4-3-1-2 con Farrim Martines e Leggero al centro della linea difensiva a protezione di Caprile. L’estro dello sloveno Demirovic dovrebbe avere la meglio per occupare la poizione di trequartista dietro al tandem d’attacco Manconi-Rovaglia. Ballottaggio tra Tuzzo e Asllani per un posto nella linea mediana.

                                            1 – 1 (CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA)

FIORENTINA:Chiorra, Pierozzi E., Chiti, Rasmussen, Ponsi (61′ Simic), Fiorini (C), Hanuljak (61′ Bianco), Lovisa (70′ Pierozzi N.), Montiel, Kukovec (61′ Spalluto), Koffi. All. Bigica.

CHIEVO: Caprile, Enyan, Leggero, Farrim, Pavlev, Zuelli, Karamoko, Demirovic (74′ Zanazzi ), Sperti (86′ Vesentini), Makni (86′ Priore), Frey (74′ Manconi). All. Mandelli.

DIRETTORE DI GARA: Sig. Eduart Pashuku

AMMONITI: Fiorini (F) Pierozzi E.(F) Makni (C) Karamoko (C)

MARCATORI: 20′ Demirovic (C) 24′ Lovisa (F)

CRONACA DEI MOMENTI SALIENTI: Si comincia. 7′ La punizione di Montiel si spegne tra le braccia di Caprile. 10′ chance per Sottil che si fa spazio all’interno dell’area e prova la conclusione, Caprile respinge. 20′ Vantaggio Chievo: Demirovic non sbaglia e trasforma il rigore depositando il pallone sotto l’incrocio dei pali.

23′ Rigore Fiorentina: risposta dei viola, il numero 11 di casa si inserisce in area e subisce un fallo che sancisce il rigore. Gol Fiorentina! Montiel trasforma dagli 11 metri.

Azioni da una parte e dall’altra con Chievo più vivo. 40′ conclusione di Montiel che prova a sorprendere l’estremo difensore del Chievo, ma la palla si spegne a lato.

Fine della prima frazione di gioco. Nella prima parte predominio del Chievo poi è venuta fuori la viola.

Si riparte con una Fiorentina arrembante a cercare il goal. 53′ Fiorini prova la conclusione dal limite ma la palla gira eccessivamente e finisce al lato.

60′ Ancora viola ma Pavlev compie un recupero accorciando in diagonale su Koffi. 71′ Palo di Simic subentrato da circa dieci minuti che attacca il secondo palo su cross di Koffi e da posizione decentrata centra il legno.

75′ Le due squadre sembrano accontentarsi del pari e non affondano anche per il timore di subire il contropiede avversario. 80′ La Fiorentina non riesce a penetrare la difesa clivense che in questa fase è ben organizzata.

Siamo quasi allo scadere. 87′ iniziativa pericolosa del Chievo, Enyan arriva a tu per tu con il portiere ma di prima intenzione calcia alto.

90+1′ Occasionissima della Fiorentina che non vuole arrendersi all’idea di pareggiare. Gaeta impatta all’interno dell’area di rigore quasi a botta sicura: intervento prodigioso di Caprile.

Finisce qui la partita; Fiorentina più decisa nel cercare la vittoria ma non riesce a portare a casa il bottino pieno.

Seguici su Google News.

Leggi anche: LIVE Primavera 1 – Napoli-Roma: risultato, cronaca e formazioni

Cosa ne pensi?