Primavera 1 – Al Napoli non basta Gaetano, “manita” del Torino

Si gioca Torino-Napoli, valevole per il recupero della 24/a giornata del campionato Primavera 1. I granata, reduci da due sconfitte di fila ma ancora in piena zona playoff, provano a conquistare tre punti fondamentali per provare a scavalcare in un colpo solo Fiorentina e Roma, avanti di soltanto due lunghezze, mentre i partenopei, che hanno conquistato un solo punto nelle ultime tre gare, tentano di trovare un successo fondamentale per riavvicinarsi ai playoff, distanti 4 punti.

 

5-2

 

 

 

Torino (4-3-3): Gemello; Gilli, Ferigra, Singh, Ambrogio; Cuoco, Onisa (80′ Garetto), De Angelis; Moreo (56′ Kone), Rauti, Petrungaro (72′ Millico). All.: Coppitelli
Napoli (3-4-1-2): D’Andrea; Perini, Senese, Zanoli; Zanon, Mamas (63′ Lovisa), Labriola, Zedadka (72′ Micillo); Gaetano (72′ Vrakas); Palmieri (72′ Saporetti), Negro (63′ Sgarbi). All.: Baronio
Marcatori: 4′ Rauti (T), 13′ Gaetano (N), 18′ Petrungaro (T), 28′ Gaetano (N), 57′ De Angelis (T), 59′ Kone (T), 90′ Rauti (T)
Ammoniti:

 

LA CRONACA DELLE AZIONI SALIENTI – Inizio subito sprint per il Torino, che dopo 4′ si ritrova già in vantaggio: la firma è di Rauti, che riesce a girarsi ai limiti dell’area e a calciare con il sinistro, con D’Andrea che riesce soltanto a deviare il pallone prima che entri in rete. Un colpo duro per il Napoli, che fatica a reagire nei primi minuti, ma al 13′ riesce a trovare il pareggio grazie a un gioiello di Gaetano: direttamente da calcio di punizione, il trequartista azzurro fa passare il pallone tra la barriera, sorprendendo così Gemello. I partenopei sfiorano subito il raddoppio (Senese non arriva per poco sull’angolo di Gaetano), ma al 18′ il Torino si porta nuovamente avanti: ottimo assist di De Angelis a servire in profondità Petrungaro, che si invola verso la porta da solo dalla sinistra e batte il portiere in uscita. Esattamente come dopo il primo gol granata, il Napoli non riesce subito a riprendersi, ma al 28′ arriva il nuovo pareggio, anche stavolta firmato dallo scatenato Gaetano: il giocatore s’incarica di battere la punizione e supera ancora una volta da palla inattiva Gemello, che prova a deviare, ma senza riuscire a togliere il pallone dall’incrocio. La gara resta emozionante, con gli uomini di Coppitelli che non sembrano subire il colpo, tanto da sfiorare il 3-2 con Petrungaro, ma stavolta è la traversa a dire di no al suo colpo di testa sull’angolo di De Angelis. Risponde poco dopo Negro, che dalla distanza non trova la porta per poco, ma il finale del primo tempo resta a ritmi sempre più bassi, fino al duplice fischio dell’arbitro.

Nella ripresa, comincia meglio il Napoli, che prova a mostrarsi aggressivo pur senza riuscire a creare grandi occasioni. Ma al 57′, il Torino passa in vantaggio per la terza volta: prodezza di De Angelis, che dal limite dell’area fa partire un tiro a giro perfetto, facendo finire il pallone all’incrocio dei pali. Per i partenopei non c’è nemmeno il tempo di riordinarsi, che i granata colpiscono ancora con un altro gol straordinario, stavolta di Kone: il ragazzo, entrato al posto di Moreo solo qualche minuto prima, recupera palla in pressione e, all’altezza della metà campo, calcia di prima intenzione, scavalcando D’Andrea e inventandosi così un gioiello straordinario. Due colpi che stendono il Napoli, che rischia ancora, ma il tiro di De Angelis termina di poco fuori. Gli azzurri provano qualche timida offensiva nel finale, ma al 90′ il Torino cala il pokerissimo con la doppietta di Rauti: direttamente dal lancio di Gemello, l’attaccante controlla il pallone, corre libero verso la porta e, dopo aver superato D’Andrea, deposita il pallone a porta sguarnita. Trionfano dunque i granata, che si prendono temporaneamente il terzo posto in classifica, scavalcando in un colpo solo Roma e Fiorentina.

Classifiche fornite da Sofascore Risultati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *