Serie D – Girone H: Cerignola di rimonta, Fasano piegato 3-1

Si gioca Audace Cerignola-Città di Fasano gara valida per la 27/a giornata del Girone H di Serie D. I gialloblù, reduci da cinque vittorie di fila, continuano l’inseguimento al Picerno capolista, mentre gli ospiti vanno a caccia di punti importanti per riavvicinarsi alla zona playoff.

 

3-1

 

 

 

 

Audace Cerignola: Abagnale; Cascione, Russo, Vitofrancesco (52′ Marotta), Abruzzese, Allegrini, Longo, Amabile (83′ Carannante), Foggia, Loiodice, Lattanzio (81′ Esposito). All.: Bitetto
Città di Fasano (4-4-2): Suma; Colombatti, Rullo, Anglani, Diop; Forbes (76′ Zicarelli), Cibo Galvez, Bernardini (90′ Lillo), Corvino; Montaldi, Tuttisanti. All.: Laterza
Marcatori: 50′ Colombatti (F), 69′ Abruzzese (C), 72′ Lattanzio (C), 90’+3′ Loiodice (C)
Ammoniti: 
Arbitro: Arena di Torre del Greco.

LA CRONACA DELLE AZIONI SALIENTI – Gara che comincia subito con un brivido targato Audace Cerignola: dopo appena 2′, infatti, si crea una mischia nell’area di rigore del Fasano e Longo fa partire un gran tiro, ma il pallone si stampa sul palo a Suma battuto. Dopo un inizio di gara a ritmi altissimi, la sfida inizia a perdere intensità, con i padroni di casa che mantengono il possesso, mentre i ragazzi di Laterza provano a giocare in ripartenza guidati dalla velocità di Forbes e Corvino. Seppur soltanto a fasi alterne, sono sempre gli uomini di Bitetto a creare i pericoli maggiori, con Russo che entra in area e semina il panico, ma gli ospiti si rifugiano in angolo. Poco dopo, buon colpo di testa di Foggia sul cross di Loiodice, ma Suma risponde presente respingendo. Il Fasano resta basso, ma è proprio in contropiede che crea l’occasione migliore del primo tempo: ripartenza guidata da Corvino, che parte palla al piede, ma davanti ad Abagnale non riesce a segnare, trovando la respinta decisiva dell’estremo difensore di casa. Altra occasione Cerignola nel recupero con Loiodice, bravo a controllare e a calciare subito, respinge ancora bene il portiere avversario.

La ripresa si apre subito con un colpo di scena, con il Fasano che trova l’immediato vantaggio: sull’angolo di Corvino, Colombatti svetta più in alto di tutti e incorna Abagnale di testa, firmando lo 0-1. Il Cerignola fa così partire un vero e proprio assedio, sfiorando a più riprese il gol: dopo appena 2′ dallo svantaggio, ci prova Lattanzio in spaccata, ma il pallone finisce oltre la traversa, mentre poco dopo Suma si supera mettendo in angolo il colpo di testa di Foggia dall’angolo di Marotta. Ma, alla fine, il pareggio dei ragazzi di Bitetto arriva al 69′: sull’angolo di Marotta, svetta di testa Abruzzese, con il pallone che sbatte sul palo ed entra in rete. Passano neanche tre minuti e la rimonta gialloblù viene completata con un gol fotocopia: altro angolo di Marotta, ma stavolta è Lattanzio a svettare più in alto di tutti, firmando il 2-1 e facendo esplodere il pubblico di casa. Nel finale, assedio del Fasano, che all’ultimo secondo sfiora il clamoroso pareggio con Gori, con Abagnale che salva tutto respingendo in angolo. Ma proprio in ripartenza sul quel corner, il Cerignola riparte a campo aperto e Loiodice capitalizza il gol del ko: trionfa in rimonta il Cerignola, che difende il proprio secondo posto e si avvicina temporaneamente al Picerno capolista, andando a meno uno.

Cosa ne pensi?