Juventus news, trovato l’accordo per la riduzione degli stipendi

Juventus news, trovato l’accordo per la riduzione degli stipendi

Juventus news – Con un comunicato ufficiale apparso sui propri canali, la Juventus ha annunciato di aver trovato l’accordo con giocatori e staff per la riduzione degli ingaggi, con l’obiettivo di far fronte per l’emergenza Coronavirus.

Juventus Football Club S.p.A. comunica, in ragione dell’emergenza sanitaria globale attualmente in corso che sta impedendo lo svolgimento dell’attività sportiva, di aver raggiunto un’intesa con i calciatori e l’allenatore della Prima Squadra in merito ai loro compensi per la restante parte della corrente stagione sportiva.
L’intesa prevede la riduzione dei compensi per un importo pari alle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno 2020. Nelle prossime settimane saranno perfezionati gli accordi individuali con i tesserati, come richiesto dalle normative vigenti. Gli effetti economici e finanziari derivanti dall’intesa raggiunta sono positivi per circa euro 90 milioni sull’esercizio 2019/2020. Qualora le competizioni sportive della stagione in corso riprendessero, la Società e i tesserati negozieranno in buona fede eventuali integrazioni dei compensi sulla base della ripresa e dell’effettiva conclusione delle stesse. Juventus desidera ringraziare i calciatori e l’allenatore per il senso di responsabilità dimostrato in un frangente difficile per tutti.

Calciomercato Arsenal, Gerson: “I Gunners avrebbero bisogno di Rice”

Calciomercato Arsenal – Pur essendo stato avvicinato in questi giorni al Chelsea, secondo Paul Merson Declan Rice sarebbe un rinforzo perfetto per un’altra londinese: l’Arsenal. Nel suo editoriale su Sky Sports, l’ex giocatore proprio dei Gunners ha espresso il suo parere sul futuro del centrocampista difensivo, vedendo proprio nei biancorossi la sua destinazione perfetta.

“Il centrocampista difensivo ha oggi un ruolo importante nel calcio. Molte persone vedono questo ruolo e pensano che sia facile farlo. Pensano che si possa stare facilmente davanti a una difesa a quattro e passare il pallone per brevi distanze, ma in realtà è un lavoro molto difficile. È veramente complicato non essere coinvolto nel gioco, rimanere paziente e rimanere nella propria posizione davanti alla retroguardia.”

“Il Chelsea è stato avvicinato a lui, ma non so perché l’Arsenal non sia interessato. I Gunners hanno bisogno di un centrocampista difensivo. Non hanno bisogno di un centrocampista che si presenti nell’area avversaria, hanno bisogno di un giocatore difensivo disciplinato, che rimanga di fronte alla difesa e mantenga l’organizzazione dei suoi; uno che, quando prende palla, fa passaggi molto semplici. Se vedi esempi come quelli di Roy Keane nella parte finale della sua carriera e Claude Makelele, capisci che loro erano il meglio proprio perché non venivano coinvolti nel gioco. Facevano cose semplici.”

Calciomercato Arsenal, Mustafi: “Difficile pensare al mio futuro”

Cosa ne pensi?