Juventus News, Maurizio Sarri: “Vogliamo passare il turno”

Juventus, parla Sarri

Ecco le parole del tecnico della Juventus Maurizio Sarri, riprese dal sito ufficiale della Juventus, in vista della gara di Coppa Italia contro l’Udinese:

“Dobbiamo giocare una gara a distanza di tre giorni dal match di Roma dove abbiamo speso energie nervose, fisiche e mentali. Non è facile ricaricarsi ma lo dobbiamo fare perché tutte le manifestazioni che disputiamo sono un obiettivo. Vogliamo passare il turno e arrivare fino in fondo”.

L’ATTACCO BIANCONERO

“La sensazione è che i tre attaccanti (Dybala, Higuain e Ronaldo) in questo momento siano tutti in una buona condizione. Ronaldo sta bene, ha risolto i suoi piccoli problemi fisici, è in un momento straordinario e i numeri stanno parlando per lui. Ma non solo quelli realizzativi: a Roma ha fatto 1100 metri sopra i 22 km/h. Domani mattina parlerò con lui per capire se impiegarlo o meno. Abbiamo la fortuna di avere degli attaccanti forti, sono una grande risorsa». Sarri ha parlato anche di Marko Pjaca. «Se si dovessero aprire degli spazi anche per Marko sarei contentissimo. Ha avuto una sfortuna unica, è un ragazzo di grandissime potenzialità che volevo già dai tempi del Napoli”.

IL PUNTO SUI DIFENSORI
“Dispiace a tutti che Demiral sia andato incontro ad un infortunio così grave. Oltretutto in un momento così speciale, dopo essere cresciuto tantissimo e dopo aver dimostrato di essere un giocatore da Juve e aver segnato il primo gol. De Ligt è apparso in grandissima crescita e la gara di domenica l’ha confermato. Rugani per noi è un giocatore importanteEmre Can in difesa? Nella linea a quattro sarebbe per lui un percorso lungo, anche perché con la Germania gioca a tre».
BUFFON, BERNARDESCHI E RABIOT

«Penso che domani giocherà Buffon. Sta facendo benissimo e per noi è una risorsa fondamentale sia dentro che fuori dal campo. Bernardeschi lo stiamo provando da mezzala e lui è molto contento ed ha entusiasmo. Ha tutte le caratteristiche per entrare in questo ruolo, dovrà muovere la palla più velocemente. Rabiot sta crescendo in condizione e nell’interpretazione del ruolo, ritmo e intensità”.

Seguici su Google News.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *