Intervista al Tifoso – Alessandro a TM24: “Coppa UEFA? Vince l’Inter!”

Oggi, noi di TuttoMercato24, abbiamo intervistato Alessandro Gullo, un tifoso interista di 38 anni di Catania.

Alessandro ci ha raccontato che, appena può, data la distanza che lo separa dal Tempio del Calcio, parte per Milano ad assistere alle partite della sua squadra del cuore circa due volte all’anno, ma non si perde neanche un match dell’Inter in tv.

 

L’INTERVISTA AL TIFOSO

1) Per cominciare, che voto daresti alla stagione dell’Inter di Conte, fino ad oggi?

Nel complesso, darei la piena sufficienza a questa stagione, considerando anche le difficoltà che ci sono state, tra l’altro anche prevedibili. Le difficoltà che ci sono state, sono relative ad un percorso che è partito da zero, con diversi giocatori nuovi e soprattutto giovani, senza esperienze ad alti livelli. Poi, ovviamente, un nuovo allenatore con un nuovo modulo diverso al quale i giocatori hanno dovuto abituarsi. Darei un 6,5.

2) L’Inter si qualifica al 2° posto, ma Conte, all’ultima giornata, sferra qualche frecciatina contro la società. Alcuni tifosi si sono schierati con la dirigenza, altri con Conte. Tu da che parte stai? Ad oggi si può dire che sia tutto chiarito tra le due parti secondo te?

Che sia tutto chiarito o meno non lo so, ma, sinceramente, non credo. Dopo la finale di Europa League ci sarà sicuramente un confronto diretto e lì si deciderà se e come proseguire insieme. Personalmente sono contrario a questi sfoghi plateali perchè i panni sporchi si lavano in famiglia e questo, sicuramente, è un limite caratteriale di Conte. Può essere che Conte abbia avuto questo sfogo per ottenere una reazione da parte della società perché, magari, non c’erano alternative in quel momento. Io sto dalla parte della società. Conte è un dipendente e, direi, anche ben pagato, a volte dovrebbe un po’ contenersi, ma sono contento del lavoro che ha svolto finora.

3) Coppa Uefa: Inter prima italiana dopo 21 anni a giocare la finale. Tanti l’hanno chiamata “coppa dei perdenti”, altri hanno detto che l’Inter abbia incontrato squadre deboli. Tu cosa pensi?

Le partite non si vincono mai prima di giocarle. Queste squadre, a questi livelli, possono creare difficoltà a tutti perchè sono molto organizzate. La chiama “coppa dei perdenti” chi non la gioca, io lo considero pur sempre un trofeo europeo e vincerlo sarebbe una gran cosa. Vincere aiuta a vincere, sempre. Sarebbe un ottimo inizio e, per come la penso io, l’Europa League è la competizione più adatta al momento per l’Inter che non è ancora pronta, ad oggi, a lottare contro squadre più forti in Champions League.

4) Pensi che questa Inter, il prossimo anno, potrà vincere lo scudetto?

Si, può farcela. Il gap con la Juventus adesso è più ridotto e l’anno prossimo l’Inter deve assolutamente provarci: avrà le carte in regola per poter vincere lo scudetto. Il campionato è una competizione lunga e l’Inter dovrà dimostrare continuità, senza avere tensioni com’è successo negli ultimi anni in un certo periodo della stagione.

5) Sul fronte mercato, chi cederesti e chi, invece, vorresti arrivasse all’Inter?

Serve un difensore centrale forte. Smalling, ad esempio, non mi dispiacerebbe perchè ha avuto un ottimo impatto nel campionato italiano con la maglia della Roma. Come esterno, invece, penso ad Emerson Palmieri. Per il centrocampo, personalmente, sarebbe un sogno vedere Kantè. In attacco ci vorrebbe un vice-Lukaku che lo faccia rifiatare ogni tanto, magari uno come Dzeko. Io cederei piuttosto Vecino, Gagliardini e Brozovic per fare cassa e tratterrei, invece, Skriniar.

6) Ultima domanda. Risposta secca e motivazione: Come vedi questo Siviglia? L’Inter può vincere l’Europa League?

Il Siviglia è una squadra ostica ed è abituata a giocare questa competizione, ma l’inter è più forte e vedo tutti i giocatori molto motivati in questo momento. Vinceremo noi!

Cosa ne pensi?