INPS – Tridico: “Nessun ritardo nei pagamenti, è la procedura”

INPS – Tridico: “Nessun ritardo nei pagamenti, è la procedura”

“Non è un ritardo, è la procedura”. Pasquale Tridico, ospite di Giovanni Floris a DiMartedì, difende l’Inps e non si accorge di aggravare di fatto, l’immagine del suo Istituto e dell’Italia come schiave della burocrazia. Il presidente dell’Istituto previdenziale mette subito in chiaro che  i soldi per le pensioni non sono a rischio (“C’è sempre il fondo di Tesoreria dello Stato”) ma quando gli chiedono perché i soldi agli italiani non sono ancora arrivati mette le mani avanti.

“La procedura si erausice dopo 45 giorni o due mesi di tempo – spiega Tridico, sollevando lo stupore di Floris e pure di Sergio Rizzo -, prima le imprese fanno domanda di cassa integrazione prenotando le risorse e solo il mese successivo ci dicono quante ore vogliono pagare”. Il sistema è perlomeno farraginoso e poco adatto all’emergenza totale, sociale ed economica, che i lavoratori italiani stanno vivendo tra autonomi, dipendenti e disoccupati. Ma Tridico, insieme a chi governa, sembra far spallucce.

Seguici su Google News.

Leggi anche: Bonus 800 Euro, cambiano i requisiti.

Cosa ne pensi?