INPS – Sospesi i contributi per gli artigiani e i commercianti

INPS – Sospesi i contributi per gli artigiani e i commercianti

La sospensione dell’obbligo del versamento dei contributi riguarda anche gli artigiani e i commercianti. Lo ha precisato in una nota l’Inps, riferendosi alle scadenze del 18 maggio 2020. Hanno diritto alla sospensione dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, per i mesi di aprile e maggio, i commercianti e i professionisti che hanno aperto la propria attività dopo il 31 marzo 2019. Per tutti gli altri c’è il paletto dei ricavi e dei compensi, che non devono essere superiori a 50 milioni di euro nel periodo di imposta 2019, e della diminuzione del fatturato o dei corrispettivi, che deve essere di almeno il 33% nel mese di marzo e di aprile 2020 rispetto agli stessi mesi dello stesso periodo del 2019. Per chi invece supera la soglia dei 50 milioni di euro, la sospensione è possibile solo se la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi è di almeno il 50% rispetto ai mesi di marzo e aprile del 2019.

Seguici su Google News.

Leggi anche: Come cambiano i requisiti per il bonus da 800 Euro.

Cosa ne pensi?