INPS – Arrivano delle importanti novità per il Reddito di Emergenza

INPS – Arrivano delle importanti novità per il Reddito di Emergenza

Per le domande di reddito di emergenza presentate nel mese di maggio del 2020, e per le quali non sono stati ancora disposti i pagamenti, nei giorni scorsi l’Inps ha concluso la fase di istruttoria.

Si tratta, nello specifico, delle domande di Rem di maggio 2020 che sono state sottoposte a verifica di compatibilità per rapporti di lavoro dipendente in accordo con quanto è stato reso noto dall’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale con un post che è stato pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale ‘INPS per la Famiglia’.

Per le domande di reddito di emergenza presentate nel corrente mese, invece, l’Istituto di Previdenza procederà con l’avvio delle istruttorie a partire dall’1 luglio del 2020. Nel messaggio, tra l’altro, l’Inps ha ricordato che i termini di presentazione delle domande per il reddito di emergenza sono stati prorogati al 31 luglio del 2020, e che l’istanza, oltre che online in proprio, può essere compilata e trasmessa, sempre in modalità telematica, avvalendosi dei servizi offerti dai patronati e dai Centri di assistenza fiscale (Caf).

Di conseguenza è lecito pure attendersi che le domande di reddito di emergenza presentate a luglio 2020 saranno lavorate dall’Inps a partire da agosto. Ed in ogni caso, indipendentemente dal mese di presentazione della domanda, il reddito di emergenza ai legittimi beneficiari sarà riconosciuto per due mesi e per un importo pari ad un minimo di 400 euro, e ad un massimo di 840 euro mensili secondo la scala di equivalenza riportata in questa brochure informativa in formato pdf che è stata pubblicata online proprio dall’Inps.

Seguici su Google News.

Leggi anche: Cambiano i requisiti per il Bonus 800 Euro.

Cosa ne pensi?