FISCO – Partono i controlli dell’Agenzia delle Entrate, ecco la situazione

FISCO – Partono i controlli dell’Agenzia delle Entrate, ecco la situazione

Novità inerenti al fisco: uno dei provvedimenti conseguenti alla pandemia è la notifica dei soli atti impositivi urgenti e non rinviabili.

Lo scopo di questa misura è poter dare un po’ di respiro alle imprese duramente colpite dal Coronavirus. In primis, vanno annoverate tra gli atti indifferibili ed urgenti tutte le contestazioni del fisco con rilevaza penale e quelli che richiedono una notifica tempestiva.

 

ISCRIVITI AL GRUPPO: https://www.facebook.com/groups/351698258820771/?ref=group_header

Cosa viene posticipato al 2021?

La notifica di atti di accertamento, contestazione, irrogazione sanzioni, recupero crediti d’imposta, liquidazione e rettifica con scadenza al 31 dicembre, slitterà, invece, al 2021.

Modalità e termini, poi, verranno chiariti dall’Agenzia delle Entrate tramite circolare.

I controlli del fisco

I controlli del fisco per professionisti ed imprenditori riprenderanno regolarmente.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Sole 24 Ore: “Le nuove disposizioni contenute nell’articolo 5-ter del Dlgs 218/1997, si riferiscono alle rettifiche, suscettibili di definizione, relative alle imposte sui redditi, addizionali, ritenute, imposte sostitutive, Irap, Iva Ivie ed Ivafe. Sono, invece, esclusi gli atti relativi alle altre imposte indirette, pire suscettibili di adesione come imposte sulle successioni e donazioni, registro, ipotecarie e catastali. Soprattutto, sono esclusi tutti gli accertamenti parziali ai fini delle imposte sui redditi e quelli Iva relativi a rettifiche basate su elementi “certi e diretti”, che non presuppongono ricostruzioni induttive o utilizzo delle presunzioni”.

Seguici su Google News.

Cosa ne pensi?