Decreto Rilancio – Ecco tutti gli emendamenti che sono stati approvati

Decreto Rilancio – Ecco tutti gli emendamenti che sono stati approvati

Le novità più importanti riguardano la CIG: i datori di lavoro che ne hanno fruito fino alla durata massima di 14 settimane hanno diritto ad ulteriori 4 settimane, anche se il periodo di fruizione è prima dell’inizio di settembre. Questo vale sia per la cassa integrazione ordinaria che in deroga.

Leggi anche: Cambiano i requisiti per il Bonus 800 Euro.

Reddito di emergenza e lavoro irregolare

Chi vuole chiedere il reddito di emergenza ha tempo fino al 31 luglio e non più fino al 30 giugno: confermato l’emendamento che proroga il termine.
Invece sul versante dell’emersione del lavoro nero, i datori di lavoro potranno fare domanda per regolarizzare i dipendenti stranieri fino al 15 agosto (e non più fino al 15 luglio).

Ammortizzatori per lavoratori dello spettacolo

Rispetto alla versione precedente, il testo in Commissione estende gli ammortizzatori sociali del Dl Rilancio e Cura Italia anche a chi lavora nel settore dello spettacolo che in questi mesi non hanno beneficiato della cassa integrazione, lo stesso vale anche per i lavoratori intermittenti.

Superbonus anche per terzo settore e seconde case

Estensione del superbonus al 110% per riqualificazione e messa in sicurezza degli edifici: viene approvato un emendamento che ne prevede l’estensione anche alle seconde case, alle associazioni del terzo settore e alle società sportive dilettantistiche.

Bonus per auto elettriche/ibride e bonus bici

Rispetto al disegno iniziale, in sede di conversione è stato aggiunto un emendamento che prevede un bonus per l’acquisto di automobili Euro 6:

  • fino a 3.500 euro di bonus se si rottama un’auto di almeno 10 anni;
  • fino a 1.750 euro senza rottamazione.

Riguardo alle auto ibride il bonus è di:

  • 10.000 euro se si rottama una vecchia auto e la nuova ha emissioni tra 0 e 20 grammi di Co2;
  • 6.500 euro per le auto con emissioni tra 21 e 60 grammi al km, con rottamazione;
  • 6.000 euro per le auto con emissioni tra 0 e 20 grammi al km di Co2 e 3.500 euro per le auto con emissioni tra 21 e 60 grammi al km, senza rottamazione.

La validità del bonus è limitata agli acquisti di auto elettriche e ibride dal 1° agosto fino alla fine del 2020 e si applica ad auto che non superano il valore di 40.000 euro (al netto dell’IVA).

Inoltre, dato il boom di richieste, per il bonus bici sono stati stanziati ulteriori 20 milioni di euro.

Congedo parentale

Il congedo parentale straordinario per madre e padre è stato prorogato fino alla fine di agosto 2020, un mese in più rispetto al disegno originale. Ne potranno beneficiare i genitori dipendenti nel settore privato con figli fino a 12 anni o con figli disabili senza limite d’età. Il numero totale di giorni di congedo è 30.

Proroga contratti a tempo determinato

Nuova proroga per i dipendenti con contratto di apprendistato e a termine (anche se in somministrazione): per coloro che sono stati sospesi dall’attività a causa dell’emergenza coronavirus la validità del contratto viene estesa in misura uguale alla durata della sospensione dal lavoro.

Novità per i centri estivi

Per centri estivi e socio educativi per ragazzi viene ampliata la fascia di età che dà diritto ai finanziamenti pubblici: da 0 a 14 anni si passa da 0 a 16 anni.

Voucher viaggi e concerti annullati

Eventi, voli aerei, treni e concerti sono stati cancellati a causa del coronavirus e per questi gli acquirenti hanno diritto all’emissione di un voucher del medesimo importo pagato. In via di approvazione l’emendamento che estende la validità dei voucher per 18 mesi e si applica a tutti i viaggi annullati fino al 30 settembre 2020. In caso di mancato utilizzo entro i termini stabiliti l’acquirente avrà diritto al rimborso della somma pagata.
Per quanto riguarda concerti e altri eventi, invece, la possibilità di rimborso scatta soltanto se questi non vengono riprogrammati entro un anno e mezzo dalla data di cancellazione.

200 milioni di euro per l’INAIL

Per opere di messa in sicurezza delle imprese e per sostenere la ripartenza economica, un emendamento al dl Rilancio prevede 200 milioni di euro da destinare all’INAIL, che si aggiungono alle risorse già stanziate.

Per i progetti di investimento da finanziare sarà indetto un bando di concorso pubblico in autunno.

 

Cosa ne pensi?