Cassa Integrazione – I soldi potrebbero arrivare in pochissimo tempo

Cassa Integrazione – I soldi potrebbero arrivare in pochissimo tempo

L’attesa dovrebbe essere ormai quasi finita, visto che è partito il countdown per liquidare le domande ancora inevase.

E’ questa la promessa fatta dal presidente dell’Inps, che in un’intervista a Repubblica, ha dichiarato che entro poco tempo saranno pagate tutte le 419mila domande di casa integrazione giacenti.E’ fiducioso il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, che nella puntata di Porta a Porta andata in onda ieri sera, ha dichiarato di aspettarsi che entro domani tutti i beneficiari possano ricevere la cassa integrazione.

Parlando delle 250mila domande effettivamente arrivate dall’INPS, su 500mila prenotazioni, Gualtieri ha affermato: “Venerdì ci aspettiamo che tutto sia risolto. E’ assolutamente indispensabile, è doveroso, che entro la fine del mese sarà sborsata a tutti gli aventi diritto”.

Proprio quest’ultimo, come detto prima, ha parlato di poco più di 400mila domanda da saldare, ma a ben vedere i numeri reali potrebbero essere differenti e più alti di quelli indicati.

Secondo i dati diffusi dall’Inps sul suo sito, alla data del 4 giugno i beneficiari potenziali complessivi della cassa integrazione nelle diverse tipologie erano 8.410.149.

Di questi sono stati pagati 7.580.347, quindi mancano all’appello circa 830mila beneficiari, di cui poco più di 419.000 dovrebbero ricevere i soldi dall’Inps entro domani.

Al netto di questi quindi rimarrebbero circa altri 410mila beneficiari potenziali che potrebbe ancora chiedere i soldi all’Inps.

Da notare in ogni caso che no è detto che ciò avvenga necessariamente, perchè come spiegato dall’ente previdenziale, i numeri riferiti ai beneficiari potenziali sono prenotazioni di risorse.

Queste ultime poi dovranno trasformarsi in domande effettive, ma non si tratta di un passaggio obbligato, visto che qualche azienda potrebbe anche non utilizzare le risorse che ha prenotato presso l’Inps.

Questo importante ammortizzatore potrebbe durare oltre la scadenza attualmente fissata al 31 ottobre prossimo.
E’ questa l’intenzione della Ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, che punta ad allungare la cassa integrazione fino a fine anno.

Per finanziare una simile estensione la Ministra mira ad utilizzare i 20 miliardi di euro ai quali si può attingere in Europa con il piano Sure.

E indirettamente si è spinto anche oltre l’indicazione della Catalfo, il Ministro dell’Economia. Sempre nella puntata di Porta a Porta trasmessa ieri sera, Roberto Gualtieri ha affermato:

“Abbiamo detto che vogliamo garantire la cassa integrazione finché necessario per tutti i tipi di lavoratori. È evidente che la garantiremo finché necessario per tutti i lavoratori, le manovre e gli scostamenti saranno una conseguenza di questi obiettivi”.

Il Ministro ha inoltre aggiunto: “Occorre decidere: abbiamo fatto tre decreti, stiamo preparando il quarto sulla semplificazione”, spiegando che le risorse necessarie per la Cig e gli enti locali “saranno garantite”.

Seguici su Google News.

Leggi anche: Come ottenere i bonus 800 Euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *