CAOS AIA – La LND potrebbe dover fornire delle divise agli arbitri

Piccola polemica da parte della società calcistiche contro l’AIA. Il problema è nato dal fatto che l’associazione arbitri ha concesso una sola divisa, di colore giallo, ai direttori di gara, che deve essere usata per tutta la stagione. Tutto a scapito delle società, che spesso si vedono costrette a trovare delle soluzioni alternative. Ecco la notizia, riportata dal sito notiziariocalcio.com:

“Quello rilanciato stamattina dal quotidiano sportivo “Corriere dello Sport” è una vera e polemica che investe interamente il mondo dei dilettanti. Il problema infatti non riguarda i professionisti ma solo le società iscritte alla Lega Nazionale Dilettanti.

Il nodo della questione è questo: le divise del nuovo sponsor tecnico Legea indossate dalla terna arbitrale. Dall’Associazione italiana Arbitri è arrivata un solo tipo di divisa: quella gialla che dovrà essere utilizzata per tutto l’anno indipendentemente dai colori sociali delle società e quindi dai completi che indosseranno i calciatori in campo. Qualcuno aveva ipotizzato di usare anche quelle nere vecchie della Diadora ma dall’AIA è stato subito chiarito: «La nuova divisa Legea deve essere indossata da tutti gli ufficiali di gara (…) contrariamente a quanto comunicato».

Come risolvere il problema allora? Ci ha pensato, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, il presidente delle giacchette nere (gialle in questo caso) Nicchi: “Abbiamo condiviso con la LND che le società interessate forniscano un’ulteriore divisa Legea, di colore alternativo, da rendere disponibile nello spogliatoio ad uso del direttore di gara, che la restituirà alla società a fine partita”. Una soluzione che sta già facendo tanto rumore, alimentando una polemica destinata a divampare nei prossimi giorni”.

 

Cosa ne pensi?