Calciomercato Napoli, assalto a Kumbulla: può arrivare a gennaio

Calciomercato Napoli, assalto a Kumbulla: può arrivare a gennaio

Calciomercato Napoli – La sconfitta subita ieri sera contro l’Inter per 3-1 ha confermato un fatto davanti a cui nessuno può più chiudere gli occhi: il Napoli ha assolutamente bisogno di sfruttare il mercato di gennaio per migliorare la qualità della propria rosa. Ed è per questo che i dirigenti partenopei si starebbero muovendo molto attivamente in queste ore, con l’obiettivo di garantire a Gattuso i giusti rinforzi in vista della seconda parte di stagione.

L’affare Lobotka è già verso la chiusura, con gli azzurri che dovrebbero definire nei prossimi giorni l’arrivo del centrocampista dell’Espanyol, ma Il Mattino ha svelato nella sua edizione odierna l’esistenza di una trattativa per un altro giocatore: il difensore centrale dell’Hellas Verona Marash Kumbulla. Il giocatore ha fatto un’ottima prima parte di stagione sotto la guida di Juric e, per questo motivo, i partenopei starebbero ora valutando un blitz per assicurarselo già in questo mese.

L’affare dovrebbe assestarsi attorno ai 18-20 milioni di euro, con il Napoli che può godere già di ottimi rapporti con l’Hellas Verona avendo trattato in questi mesi per Amrabat, ormai sicuro rinforzo in vista della prossima stagione. In più, la posizione in classifica molto tranquilla dei gialloblù potrebbe spingere i dirigenti ad accettare qualche cessione illustre a un prezzo importante a costo anche di fare qualche passo indietro in termini di qualità.

Il giocatore piace molto al Napoli, che lo vedrebbe bene come alternativa a Koulibaly e Manolas, anche considerando le difficoltà avute da Gattuso nel trovare un sostituto di questi due, costringendo Di Lorenzo a giocare nel ruolo atipico di centrale di difesa. Le parti trattano e nei prossimi giorni potrebbe intensificarsi la trattativa.

Napoli Inter Serie A: L’Inter passa 1-3 al San Paolo e continua la propria corsa

Napoli News, Napoli- Inter: stadio gremito nonostante il gelo di stasera

Cosa ne pensi?