Avellino: i dettagli dell’affare D’Ausilio. L’ennesimo sacrificio di patron D’Agostino

Michele D’Ausilio, appena arrivato in Irpinia dall’Audace Cerignola su espressa richiesta di mister Pazienza, rappresenta di fatto l’ennesimo sacrificio economico di patron D’Agostino. In casa Avellino non si bada a spese, ma del resto Benevento e Catania, seppur decisamente più attardate dalla capolista Juve Stabia, non sono di certo state da meno.

Classe ’99, piede fatato e abile uomo assist, potrebbe rappresentare finalmente l’uomo capace di aprire le difese avversarie, da utilizzare, in un suggestivo finto tridente, accanto. Sgarbi e al centravanti boa di turno (Patierno o Gori).

Per il momento assisterà dalla tribuna alla sfida di questa sera con il Sorrento, match tutt’altro che agevole. I costieri, infatti, reduci da ben quattro risultati utili (tre vittorie e un pareggio) si annunciano avversario tutt’altro che agevole per un Avellino che deve assolutamente tornare alla vittoria, che in casa manca addirittura dallo scorso 25 ottobre, proprio contro il Cerignola di un D’Ausilio che nel biennio pugliese ha collezionato ben 9 reti in 60 presenze, condite anche da 9 assist.

Tante le soluzioni offensive che Michele Pazienza potrebbe adottare con D’Ausilio in campo, costato qualcosa come 165mila euro, con un doppio bonus in favore del Cerignola: 50mila euro extra se l’Avellino otterrà la promozione nelle prossime tre stagioni, cui aggiungere il 10% in favore del Cerignola in caso di futura rivendita.

Non è finita qui, perchè per il centrocampo sono in arrivo i muscoli di Michele Rocca, nella prima parte di stagione al Catania. L’ex Livorno, Foggia e Novara, se in perfette condizioni fisiche, rappresenta un lusso per la categoria.

Intanto mente e cuore alla sfida contro il Sorrento. I pareggi di Benevento, Casertana e Picerno e la sconfitta del Crotone, impongono all’Avellino di vincere per guadagnare terreno sulle rivali, ma soprattutto per riportare a quattro lunghezze il gap da una Juve Stabia che ha ripreso a correre.

 

Autore

Cosa ne pensi?