Playoff Serie D – Girone H: il Bitonto ci prova, ma il Taranto vince 2-1 e passa in finale

Si gioca Taranto-Bitonto, gara valida per i Playoff del Girone H di Serie D. Smaltita la delusione per un campionato regolare chiuso al terzo posto, gli Squali provano a riscattarsi attraverso i playoff, con l’obiettivo di conquistarsi per il momento un posto in finale, mentre i baresi ripartono dal quarto posto conquistato con 59 punti (gli stessi del Savoia) e da un momento complessivamente buono (prima della sconfitta contro il Picerno, la squadra era reduce da quattro successi di fila).

 

2-1

 

Taranto (4-2-3-1): Antonino; Pelliccia, Di Bari, Lanzolla, Ferrara; Manzo, Bonavolontà (55′ Massimo); Oggiano (9′ Di Senso)((88′ Menna)), D’Agostino, Croce (55′ Salatino); Favetta. All.: Panarelli
Bitonto (4-3-3): Figliola; Terrevoli, Montrone, Anaclerio, Cappellari; Biason, Fiorentino, Zaccaria; Padulano (46′ Picci), Patierno, Turitto. All.: Pizzulli
Marcatori: 19′ Croce (T), 35′ D’Agostino (T), 84′ Patierno (B)
Ammoniti: Di Senso, Bonavolontà, Croce (T)
Arbitro: 
Costanza di Agrigento

 

CRONACA DELLE AZIONI SALIENTI – Nonostante un inizio di gara piuttosto spezzettato per i falli, è il Taranto a provare subito a rendersi pericoloso: sulla punizione di D’Agostino, Figliola respinge male con il petto, Croce deposita in rete ma il gol viene annullato. Ma al 19′, i padroni di casa sbloccano la gara: Di Senso è caparbio nel recuperare un pallone perso, prova il controcross e Croce stacca con i tempi giusti, battendo Figliola da pochi passi. Il Taranto prova a gestire il risultato, ma a sprazzi gli ospiti si rendono molto pericolosi: grande occasione per Terrevoli, che viene lanciato davanti al portiere, ma Antonino risponde presente con un buon riflesso. Un’occasione che spinge il Bitonto a mettere fuori la testa, ma a 10′ dalla fine i rossoblù raddoppiano: brutta svirgolata di Terrevoli in area e D’Agostino ne approfitta, infilando il portiere e mettendo in discesa la gara. Pur con qualche brivido nel finale (soprattutto un tiro cross che Antonino battezza fuori, ma che finisce a un soffio dal palo), il Taranto difende con maturità il meritato doppio vantaggio fino al duplice fischio di Costanza.

Comincia subito molto bene il Bitonto, che mette subito i brividi alla difesa rossoblù: Antonino è inizialmente indeciso sull’uscita, colpisce Patierno e il portiere risponde con la mano sinistra con un buon riflesso; grande occasione, poco dopo, ancora per l’attaccante ospite che, tutto solo in area, non riesce a inquadrare la porta. Continua a dominare la squadra di Pizzulli, che sfiora ancora il gol stavolta con Anaclerio, il pallone prende una traettoria strana e finisce sull’esterno della rete. Sotto il diluvio che si abbatte sullo “Iacovone”, il Taranto prova a gestire la gara, pur senza mai trovare il gol del ko, ed è sempre il Bitonto a provarci: meraviglioso intervento di Antonino sul colpo di testa di Picci, con cui si prende gli applausi del suo pubblico; poi, a 20′ dalla fine, è ancora bravo l’estremo difensore in uscita su Zaccaria. Ma alla fine, all’84’, la rete ospite arriva: cross sulla sinistra per Patierno, che colpisce con il piattone e batte Antonino, che riesce soltanto a deviare ma non in maniera decisiva. Nel finale, il Taranto prova a gestire il risultato dall’assalto del Bitonto, provando a chiudere i conti con Favetta, ma il suo diagonale non inquadra la porta. Ma non c’è più tempo: pur soffrendo nel finale, i rossoblù vincono 2-1 e conquistano la finale dei playoff del Girone H di Serie D, dove troveranno l’Audace Cerignola.

Cosa ne pensi?