Coppa Italia di Serie D – Acr Messina, Biagioni: “Abbiamo giocato con personalità, sfavoriti dalle decisioni arbitrali”

L’Acr Messina esce dal “Fadini” con un pareggio per 1-1 contro il Real Giulianova, presentandosi con un leggero vantaggio legato al gol in trasferta in vista del ritorno delle semifinali di Coppa Italia Serie D. Per Oberdan Biagioni è stata anche la notte del ritorno nello stadio dove aveva già giocato da calciatore tra il 2001 e il 2003, con i tifosi di casa che hanno riservato un’accoglienza piuttosto accesa nei confronti dell’allenatore.

Queste le parole rilasciate da Biagioni riprese da Radio G Giulianova:

L’accoglienza del pubblico? Pazienza, le contestazioni sono normali, ma non mi interessano perché adesso sono dall’altra parte. Per 70′ credo ci sia stata soltanto una squadra in campo ed eravamo noi, anche per miglior qualità del gioco. Dopo il nostro gol loro sono riusciti a pareggiare, anche se credo che qualche scelta arbitrale ci abbia sfavoriti, il rigore per me era inesistente. Credo che tutta la squadra si sia espressa bene, con personalità, in uno stadio difficile. Abbiamo fatto una partita degna di essere ricordata. Al ritorno ci giocheremo le nostre carte in casa, in un campo diverso, ma abbiamo il 50% di possibilità”

La salvezza? Dobbiamo cercare di far più punti possibile e giocare con questa personalità. Ci vuole del tempo per amalgamare una rosa che è cambiata tanto. Rispetto a novembre la situazione è meno drammatica, abbiamo una rosa capace di tutto. Il manto erboso del “Fadini”? Credo che per il bene del Giulianova l’importante sia stato ritrovare il pubblico, il campo si è sempre in tempo a rifarlo. Del Grosso? È stato un piacere rivederlo, mi sono complimentato con lui. Sono felice che sia venuto a salutarmi perché significa che almeno sono una persona per bene, altrimenti nemmeno i compagni mi saluterebbero.”

Cosa ne pensi?