Serie D – Girone F: il Campobasso trionfa nel derby (del FairPlay), 3-0 all’Isernia

Si gioca Campobasso-Isernia, valevole per la 26/a giornata del Girone F di Serie D. Al “Nuovo Romagnoli” va in scena il derby molisano tra i rossoblù, decimi in classifica ma reduci da un ottimo periodo (3 vittorie e 2 pareggi), e i biancazzurri, in piena zona play-out e con la zona retrocessione ad appena due punti di distanza.

 

3-0

 

 

Campobasso: Sposito, Marchetti, Magri, Lo Bello (67′ Di Pierri), Antonelli, Danucci (77′ Leto), Di Lauri, Islamaj (46′ Salvatori), Alessandro (64′ Musetti), Cogliati, Giacobbe (61′ Ranelli). All.: Massimo Bagatti
Isernia:Tano, Mariano (63′ Vitale), Capuozzo, Frabotta, Barretta, Lenoci (83′ Petitti), Gyabaa, Fazio, Schena (63′ Marzio), Iaboni (51′ Cacic), Maresca. All.: Massimo Silva
Marcatori: 41′ Cogliati, 56′ Giacobbe, rig. Alessandro
Arbitro: Emanuele Frascaro di Firenze.

LA CRONACA DELLE AZIONI SALIENTI – È il Campobasso a cominciare leggermente meglio il derby molisano, pur in una situazione di generale equilibrio dai ritmi abbastanza lenti: ci prova Di Lauri con un gran tiro, ma finisce fuori. Al 23′, però, arriva una potenziale svolta clamorosa nella gara che si trasforma in un bel gesto di fair-play: all’Isernia viene concesso un calcio di rigore per un fallo di mano, ma l’arbitro viene tratto in inganno da un’errata segnalazione del guardalinee e così Fazio decide di buttare il pallone fuori di proposito. I padroni di casa, qualche minuto più tardi, sfiorano di nuovo il gol in due occasioni: il colpo di testa di Islamaj prima e il tiro di Cogliati poi finiscono di qualche centimetro, mentre Magri colpisce la traversa al 34′. Ma al 41′, il Campobasso riesce a sbloccare la partita: Lo Bello recupera il pallone e serve Cogliati, bravo a smarcarsi e a infilare nell’angolo sinistro. E i padroni di casa chiudono così in vantaggio i primi 45′.

Parte subito forte nella ripresa ancora una volta il Campobasso che prima colpisce un palo con Giacobbe, che con il pallonetto aveva scavalcato Tano, e poi conquista un calcio di rigore in seguito all’atterramento in area di Marchetti. Ma, dagli undici metri, Giacobbe si vede respingere il tiro da una gran parata di Tano, che si lancia sulla sua destra e allontana il pallone a mano aperta. Un errore che, tuttavia, non scompone affatto gli uomini di Bagatti, che poco dopo raddoppiano: è proprio Giacobbe a farsi perdonare l’errore precedente con un gran gol sotto l’incrocio. Poco dopo, arriva anche il terzo gol dei rossoblù: Salvatori viene atterrato in area di rigore e, stavolta, dagli undici metri va Alessandro, che chiude la gara. Di fatto, il Campobasso comincia a controllare agevolmente la partita, sfiorando anche il poker: ci prova due volte Musetti, che però prima si vede respingere il tiro da Tano e poi mette fuori. L’Isernia torna a farsi vedere soltanto a 13′ dalla fine con Vitale, ma stavolta è sfortunato il giocatore ospite a colpire la traversa. Gli uomini di Bagatti riescono comunque a gestire con tranquillità il finale, fino al triplice fischio dell’arbitro: il Campobasso si aggiudica il derby del Molise e continua il proprio ottimo momento, mentre l’Isernia resta fermo in piena zona play-out.

Commenta anche tu!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: