Serie D – Arzignano, Di Donato: “Bravi ad agganciare l’Adriese, ma il difficile arriva ora”

Con la vittoria ottenuta sul campo del San Donà lo scorso week-end, l’Arzignano Valchiampo è riuscito ad agganciare l’Adriese in vetta alla classifica del Girone C di Serie D. Ora la testa dei gialloblù è diretta alla partita di domenica contro il St. Georgen, una squadra dall’andamento altalenante, capace di perdere in casa contro una diretta rivale per la salvezza come la Clodiense, ma anche di battere la capolista Adriese qualche settimana fa.

Il tecnico dell’Arzignano Daniele Di Donato si è così espresso sui canali ufficiali della società veneta: “L’avevo detto che (contro il San Donà, ndr) sarebbe stata una partita difficile, d’altronde in questo campionato di sfide facili proprio non ce ne sono. Bisogna affrontarle tutte al massimo della concentrazione. Abbiamo fatto una grande partita, ed oltre al risultato stavolta è arrivato pure il primato, anche se inaspettato. La prestazione è stata ottima, abbiamo saputo soffrire, colpire al momento giusto e poi amministrare. Bene così”.

“Stiamo facendo un gran campionato, siamo cresciuti davvero tanto! Faccio i complimenti ai ragazzi per quello che stanno facendo. (Contro il St. Georgen) sarà una partita complicata. Loro vengono da un ko casalingo bruciante, e vorranno rifarsi. Dovremo stare attenti e far valere il fattore campo, cercando di ripetere una prestazione come col Sandonà. Dobbiamo prepararla come fosse la partita della vita, perché ormai non possiamo più permetterci nessun errore. I bonus sono finiti. Loro verranno qui senza pressione, noi dovremo stare attenti, cercando di imporre come sempre il nostro gioco”.

“Siamo stati bravi ad agganciare l’Adriese, ma il difficile viene adesso. Dobbiamo continuare a fare il campionato che stiamo facendo, né più né meno, rimanendo sereni ed equilibrati. Si dice sempre di battere il ferro finché è caldo ed ora direi che è davvero bollente. In questa fase della stagione è importantissimo essere lucidi: dobbiamo tenere a freno la foga, rimanere equilibrati e attenti in ogni situazione. Stiamo correndo molto: i ragazzi stanno bene come testa e come gamba. Ci crediamo tutti, e lo si vede in settimana. La domenica è solo il frutto del lavoro settimanale: in partita i ragazzi si divertono, cercheremo di portare fino alla fine questo atteggiamento”.

Commenta anche tu!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: