Milan, Gattuso: “Siamo una squadra dalla doppia faccia”

Al termine dei 90′ contro l’Atalanta, il tecnico rossonero Gennaro Gattuso ha parlato a Milan TV. Queste le parole del Mister:

SULLA PARTITA
“In queste prime giornate di campionato siamo stati una squadra con una doppia faccia: primo tempo bello, finale in calo. Quando cresce la stanchezza non riusciamo più a iniziare l’azione dal basso, è da lì che nascono le tante palle perse, poi non vinci più i rimpalli e perdi le palle vaganti. Si tocca con mano che abbiamo difficoltà di prestazione per novanta minuti”.

FASE DIFENSIVA
“Ci sta il fatto che l’Atalanta ti possa mettere in difficoltà nell’arco dei 90′, però nel primo tempo non l’avevano mai vista. Poi i loro cambi hanno portato velocità e forza fisica, e questo ci ha messo in difficoltà. Ho l’impressione che al primo errore subentri la paura, ma non deve assolutamente essere così. Serve migliorare in fretta, perché più passano le partite e più diventa difficile”.

MOMENTI DI DIFFICOLTÀ
“Oggi abbiamo giocato meglio rispetto alla partita contro la Roma, uscivamo sempre bene palla al piede. Ma non basta. Serve lavorare di più quando ci sono le fasi di sofferenza della partita, anche se gli episodi ci stanno condannando”.

BAKAYOKO
“L’ho messo in campo perché volevo più forza e più gamba. In generale serve essere corti di collettivo, come abbiamo fatto nel primo tempo, in cui stavamo tutti in venti metri. Quando invece fatichiamo a salire e a fare il nostro gioco, diamo proprio l’impressione di subire. Questione di mentalità e di credere in ciò che facciamo. Facciamo anche cose buone, ma non le portiamo al termine”.

Uno dei protagonisti della sfida è stato Suso, per lui due assist e una prova convincente: “Abbiamo fatto un primo tempo ottimo da Milan, ma è difficile mantenere quel ritmo per tutta la partita. Non è una scusa, ma se vogliamo tornare in alto dobbiamo migliorare. Perdere tre punti così non è sicuramente piacevole, ma dobbiamo continuare a lavorare”. Un commento anche sulla prossima sfida: “Contro l’Empoli dobbiamo puntare ai tre punti”.

Cosa ne pensi?